Lidia Menapace racconta Settanta anni di storia, dal Fascismo alla costituzione repubblicana

-

Settanta anni di storia, quelli che dal fascismo, attraverso la resistenza, ci hanno portato alla democrazia e alla Costituzione Repubblicana. Li racconta una delle protagoniste di questo lungo periodo  : Lidia Menapace, partigiana, insegnante, politica, giornalista, femminista e saggista.

Lidia Brisca Menapace, 93 anni vissuti intensamente, sarà a Trapani nella giornata di venerdì 21 per ripercorrere, attraverso la narrazione della sua vita vissuta sempre in prima linea, settant’anni della storia del nostro Paese attraverso i grandi eventi storici e gli episodi di eroismo personale e collettivo.

Lidia Menapace da anni è impegnata in prima persona nell’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, dove riveste l’incarico di componente la Direzione Nazionale. E proprio l’ANPI di Trapani, insieme al  comitato provinciale – con il patrocinio del Polo Universitario di Trapani, della Cgil e dell’Auser – ha voluto fortemente l’incontro di Lidia Menapace con la città di Trapani.

Al mattino saranno gli studenti che, al Polo Universitario di Lungomare Dante Aligheri, potranno  seguire una “lezione di storia” svolta da chi quella storia l’ ha vissuta e la vive ancora oggi. A dialogare con La partigiana Menapace saranno il prof. Silvio Mazarese, ordinario di diritto civile, la Prof. Letizia Colaianni dell’ANPI Sicilia e Angela Savona presidente dell’ANPI di Trapani.

Nel pomeriggio, con inizio alle ore 18,00, alla biblioteca Fardelliana, Lidia Menapace parlerà dei suoi ultimi due libri – Io Partigiana e Canta il merlo sul frumento – nei quali racconta la storia della sua vita che è anche quella dell’Italia repubblicana. A intervistarla sarà il giornalista  Andrea Castellano.