Buseto, Gervasi: «Coltiviamo il rispetto della natura attraverso “I porcini di Scorace”»

-

Il porcino nero di Scorace torna ad essere ospite d’onore della terza edizione dell’evento  che richiama il suo nome e che si terrà a Buseto  Palizzolo il prossimo fine settimana, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica.

La manifestazione, che si articola in degustazioni, escursioni guidate da esperti del settore e meeting volti ad illustrare le caratteristiche culinarie e farmacologiche dei funghi , è organizzata dal comune di Buseto in collaborazione con il gruppo micologico Tonino Pocorobba diretto da Antonino Giacalone e la Pro Loco che, in qualità di partner del comune busetano, cura l’aspetto organizzativo e logistico dell’evento. «Il nostro team di volontari –  spiega ai nostri microfoni il presidente dell’associazione – affiancherà sia lo chef Andrea Matragna, che proporrà degustazioni preparate al momento, sia il gruppo micologico che curerà le visite guidate nelle aree boschive alla scoperta dei funghi».

Alla nostra domanda su quale sia il motivo che spinto la Pro Loco a partecipare attivamente alla manifestazione, il presidente risponde: «In generale il nostro compito istituzionale è quello di promuovere il territorio di Buseto facendone emergere le particolarità ereditate dalla tradizione agreste. Per questo motivo i nostri interventi vengono condotti in parallelo alla produzione agricola aziendale radicata nel territorio. Il nostro impegno è profuso al fine di offrire agli agriturismi e alle aziende agricole e vinicole di Buseto vetrine importanti, come è certamente quella di sabato. Del resto, in una provincia povera di funghi, il nostro porcino rappresenta un fiore all’occhiello. Inoltre non bisogna dimenticare che l’area di Buseto merita di essere promossa perché, pur non avendo sbocchi sul mare, offre uno scenario paesaggistico e boschivo non indifferente».

Linea di pensiero con cui è in sintonia anche il sindaco di Buseto Palizzolo, Luca Gervasi:  «Lo scopo della manifestazione è la promozione integrata del territorio di Buseto. In questo senso bisogna considerarla secondo un’ottica di più ampio respiro che non è circoscritta esclusivamente alla produzione locale di porcini. Il nostro intento è infatti quello di promuovere, attraverso la sponsorizzazione di uno dei nostri prodotti più pregiati, la cultura del rispetto per la natura e per l’ambiente.

Il bosco di Scorace è uno dei polmoni verdi più prossimi a Trapani, un’area boschiva che purtroppo negli scorsi anni non è stata esente da incendi. Pertanto gli incontri del prossimo fine settimana mirano a sensibilizzare l’attenzione per un patrimonio ambientale di cui noi cittadini abbiamo il dovere di prenderci cura. Anche per questo motivo abbiamo fortemente desiderato un incontro con gli alunni delle scuole medie superiori. Inoltre, se si considera che Buseto sorge al crocevia delle località turistiche di valenza maggiore, si comprende come l’evento offra l’occasione al nostro territorio di proporsi, attraverso itinerari ambientali e specialità culinarie, come meta di un turismo ecosostenibile».