Un medico trapanese a Zurigo per illustrare i risultati di uno studio

Il dottor Nicolò Renda ha tenuto una conferenza a Zurigo per parlare della sindrome di Takotsubo ed illustrare i primi risultati di uno studio che sta conducendo, proprio con la prestigiosa università svizzera,  su ansia, depressione e cardiopatia ischemica.

“La sindrome di Takotsubo- ha spiegato il dottor Renda- è una cardiopatia ischemica a coronarie indenni, scatenata da un problema di fondo depressivo o ansioso di base. L’università di Zurigo- ha continuato-, con la quale ho l’onore di collaborare, è il più importante centro di ricerca al mondo su tale sindrome”. Il dottor Nicolò Renda coordina inoltre, per l’Italia, uno studio di ricerca sulla correlazione fra i disturbi depressivi d’ansia e le malattie cardiovascolari.

imageLa sindrome di Takotsubo fu descritta per la prima volta in Giappone nel 1991. La sua caratteristica è la transitoria modificazione balloniforme dell’apice ventricolare sinistro, che assume la forma di un cestello (tsubo) usato dai pescatori giapponesi per la pesca del polpo (tako).

Il dottor Nicolò Renda è laureato in medicina e chirurgia e tra un mese conseguirà la specializzazione in psichiatria. Ha lavorato per anni nei reparti di cardiologia degli ospedali siciliani maturando particolare interesse scientifico sulla correlazione fra le malattie cardiovascolari, i disturbi depressivi e i disturbi di panico.

Collabora con diversi Istituti americani, tra i quali  l’Università dello Stato dell’Iowa, dove insegna il professor Jess Fiedorowicz, uno dei massimi esperti mondiali di psichiatria, e l’Università della California – Los Angeles, l’ateneo pubblico e di ricerca statunitense tra i più importanti e prestigiosi al mondo.

SHARE