Teneva una bomba a mano da guerra in casa, in manette un giovane

Nella serata di domenica 22 gennaio i Carabinieri della Stazione di Buseto Palizzolo, comandati dal Maresciallo Capo Giuseppe Di Pietra, nel corso di un classico servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori, hanno effettuato una perquisizione finalizzata alla ricerca di armi presso l’abitazione di LOMBARDO Daniele, classe ’92 originario di Erice ma residente a Bruca, piccola frazione del comune di Buseto Palizzolo.

Il giovane, con alle spalle alcuni precedenti penali e di polizia e un recente ricovero in regime di libertà vigilata presso l’ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, all’atto dell’accesso in abitazione effettuato dai militari al fine di effettuare una perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di una bomba a mano da guerra modello “OD-82 E1”, sulla quale sono in corso ulteriori accertamenti orientati ad accertarne la provenienza, stante il fatto che il LOMBARDO non ha mai svolto servizio militare ed abita da solo.

Accertato il reato di detenzione illecito di materiale da guerra, per il quale è previsto l’arresto obbligatorio in flagranza, i militari non hanno potuto far altro che apporre le manette attorno ai polsi del LOMBARDO e dichiararlo in stato di arresto.

Continua dunque imperterrita l’attività di controllo dei Carabinieri della Compagnia di Alcamo orientata a ripulire il territorio dalla presenza di armi, esplosivi e munizionamento illecitamente detenuto che costituisce sicuramente un potenziale pericolo per l’incolumità di tutti i cittadini. Si ricorda infatti come,appena martedì scorso, i militari della Stazione di Alcamo, avessero arrestato DI LORENZO Angelo, perché trovato in possesso di una pistola a tamburo e di 161 munizioni, tutto illecitamente detenuto.

SHARE