Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in previsione della manifestazione del 21 marzo

Si è tenuto ieri, 17 marzo 2017, in Prefettura un Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto, Giuseppe Priolo, in previsione della manifestazione regionale che si svolgerà a Trapani il 21 marzo prossimo, organizzata da Libera in occasione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime di tutte le mafie.

Erano presenti i Responsabili provinciali delle Forze di Polizia, dottore Gravana per la Polizia di Stato, Colonnello Russo per l’Arma dei Carabinieri, Colonnello Pilerci per la Guardia di Finanza, Colonnello Lopane, Responsabile del Centro Operativo della DIA, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, Ing. Merendino, ed il Sindaco di Trapani, Damiano, assieme ai quali sono stati ricevuti i referenti di LIBERA, Gisella Mammo Zagarella e Vittorio Avveduto.

Nell’occasione è stato proficuamente e positivamente verificato il complessivo dispositivo predisposto, con il concorso di tutte le componenti del sistema di sicurezza (Protezione Civile, Azienda Sanitaria Provinciale, Croce Rossa Italiana) per garantire l’ordinato e sicuro svolgimento della importante manifestazione che richiamerà nel Comune capoluogo, Autorità istituzionali e migliaia di cittadini e studenti provenienti da tutta la Sicilia.

Sono stati altresì esaminate, nella stessa sessione del Comitato provinciale, talune problematiche specifiche emerse nei giorni scorsi, in relazione a taluni episodi criminosi o comunque di interesse sotto il profilo della salvaguardia della sicurezza e della tranquillità della intera  comunità provinciale, verificatisi recentemente nell’isola di Pantelleria, nel Comune di Petrosino e nello stesso Centro storico di Trapani.

Ad esito di tale disamina, che proseguirà in altre specifiche riunioni del Comitato, programmate anche su base territoriale, il Prefetto ha disposto, in un’ottica di adeguata prevenzione, una intensificazione delle vigenti misure di controllo del territorio, con la previsione anche di mirati e rafforzati  servizi di prevenzione.

SHARE