Trapani, rapinatori ancora in azione, nel mirino un centro scommesse

Non si arrestano i furti commessi nel trapanese. Dalle abitazioni private alla attività commerciali l’ondata di rapine continua ad avere seguito.

Nella notte tra sabato e domenica nel mirino il centro scommesse sito in viale Regione Siciliana a Trapani. I ladri, non ancora identificati, hanno agito a notte fonda, introducendosi all’interno della struttura forzando una porta. Tra gli oggetti della refurtiva la macchinetta del cambio-moneta che si trovava nel centro scommesse. Le indagini sono al vaglio degli inquirenti e attualmente è difficile ipotizzare una prima ricostruzione. Resta il fatto che l’episodio si aggiunge ad una serie di casi simili che hanno interessato il medesimo settore merceologico. A causa del giro di denaro contante tali attività restano, infatti, tra le più gettonate dai rapinatori.

L’aspetto più preoccupante è che i sistemi di videosorveglianza o la quantità ridotta di denaro lasciata all’interno delle attività dopo la chiusura non valgono come deterrente alle azioni criminali che spesso si concludono con refurtive ridicole. Il mese scorso, per esempio, dopo aver forzato il lucchetto della claire e dopo aver sfondato una porta a vetri, dei ladri si sono introdotti nella notte all’interno di un noto centro scommesse le cui casse erano completamente vuote. Messi in fuga dal sistema di allarme, i rapinatori si sono dileguati portando con sé soltanto le penne trovate sui tavolini dell’attività commerciale.

SHARE