Il Movimento Area Attiva ha realizzato nei giorni scorsi, un altro “Cash Mob”

Il Movimento Area Attiva ha realizzato nei giorni scorsi, al centro storico di Erice, un altro “Cash Mob”: acquisti di gruppo in piccoli negozi per incentivare l’economia interna al territorio ericino.

Come già dichiarato in apertura della campagna elettorale dallo stesso candidato sindaco di Erice Daniela Virgilio, oltre a competenze progettuali ad ampio raggio e a quelle di rilancio economico è necessario supportare con contributi pratici anche la cultura degli acquisti nelle piccole realtà locali. 

Il tentativo è quello di aiutare le piccole realtà economiche e gli artigiani che subiscono il mercato delle grandi distribuzioni e di quello online, due binari economici – questi ultimi – con cui bisogna fare i conti.

L’amministrazione comunale deve incentivare l’esportazione su altri mercati ma deve anche proteggere e valorizzare le produzioni del nostro territorio.

“Continueremo a rivolgerci agli ericini e a proporci sia come alleati del buon funzionamento dell’esistente ma anche come promotori del nuovo che crea nuove economie con nuovi posti di lavoro.

Erice deve diventare “Sicura per Tutti”, una sicurezza a tutto tondo: dagli investitori agli investimenti, dalla vivibilità nelle diverse frazioni al turismo, dell’opportunità – per bambini e anziani – di vivere in sicurezza gli spazi pubblici al superamento dei pericoli legati alla micro criminalità.

Erice sicura, nel nostro programma, è la base per un concreto sviluppo di molti altri punti: turismo, economia, occupazione, ripopolamento del centro storico anche attraverso un programma di sgravi fiscali e di adeguamento dei servizi al cittadino.”

Area Attiva, inoltre, rende noto che domani dalle 16,30 alle 19,30, in via Manzoni 44 ad Erice, i cittadini residenti ad Erice potranno sostenere il movimento firmando il modulo di presentazione delle liste.