Semaforo a luci spente all’incrocio di nubia, cittadini preoccupati

Un costante “via libera” in tutte le direzioni è indicato dal semaforo,  spento da più di un mese, posto all’incrocio tra la strada provinciale 21 e via Garibaldi, lo svincolo stradale per accedere a Nubia.  Ad evidenziare il disagio sono stati diversi cittadini  di Nubia che, dopo aver effettuato invano plurime segnalazioni ai vigili urbani, si sono rivolti alla nostra redazione nella speranza che l’amministrazione comunale di pertinenza prenda al più presto provvedimenti.

Non è chiaro quale sia il motivo del disservizio, se un inghippo burocratico relativo all’affidamento del servizio di manutenzione dell’illuminazione stradale, o se più semplicemente si siano fulminate le lampadine. Sta di fatto che in uno degli incroci più pericolosi di quella strada, già teatro di tragici incidenti anche mortali, il mancato funzionamento del semaforo costituisce un serio problema di sicurezza pubblica sul quale non si può soprassedere. Il semaforo, infatti, risponde all’esigenza di disciplinare la circolazione stradale lungo un tratto altamente trafficato e spesso percorso ad alta velocità, tanto da risultare, in assenza di un’opportuna segnaletica, estremamente pericoloso e problematico  immettersi nella provinciale provenendo da via Garibaldi o dall’area di sosta, sita poco più avanti in direzione Marausa, in prossimità della quale sorgono alcune attività commerciali. Il disagio è stato sollevato non solo dai cittadini locali, ma anche da alcuni turisti stranieri, ospiti della struttura alberghiera antistante il bar, i quali non si capacitano del fatto che in un tratto di strada talmente pericolo il semaforo non funzioni. «Prima o poi ci scapperà un altro morto», dice qualcuno. «E a quel punto su chi ricadranno le responsabilità?». Domanda lecita alla quale si attende una risposta da chi ha l’on-e/o-re di assicurare non solo la gestione e la manutenzione delle strade e della segnaletica prescritta, ma anche il controllo tecnico dell’efficienza dei servizi stradali.