La prima di “Ciapani” fa il tutto esaurito, domani terza proiezione del docufilm di Marco Bova

-

Dopo il sold out registrato alla prima pubblica di ieri e il tutto esaurito previsto per stasera, è stata prolungata a domani, mercoledì 31 maggio, con inizio alle 20,30, al Museo d’Arte moderna e contemporanea “La Salerniana”, in via S. Francesco D’Assisi, 54, a Trapani, la proiezione del docufilm “Ciapani – Trapani senza marketing”, regia di Marco Bova.

Sarà possibile prenotare il proprio posto a sedere effettuando una sottoscrizione alla Libreria del Corso, in Corso Vittorio Emanuele 61, e a HypeBang, in via Osorio 16, a Trapani.

Il docufilm, prodotto dall’associazione Vurria, è stato realizzato con un contributo dell’associazione Saman, fondata dal giornalista e sociologo Mauro Rostagno, ucciso dalla mafia il 26 settembre 1988. Nel corso della serata, sarà possibile degustare i prodotti della Saman, ottenuti dai terreni confiscati alla mafia.

“Ciapani” è un prodotto indipendente che racconta il viaggio metafisico, in una realtà paradigma del Meridione, di uno studente argentino. Fra le testimonianze raccolte, quelle dell’intellettuale Pietrangelo Buttafuoco, dell’artigiano del corallo Platimiro Fiorenza, patrimonio vivente dell’Unesco, dell’ex procuratore capo di Trapani Marcello Viola e dell’ex senatore Nino Papania.  Il protagonista, Gaston, è Felice Capogrosso, la voce narrante è di Fabrizio Ferracane (candidato come miglior attore protagonista ai David di Donatello con Anime Nere), la fotografia di Francesco Bellina, il montaggio di Marco Fato. Le musiche sono di Andrea Terrana.