Giorgio Geraci è il nuovo presidente del Lions Club di Trapani

-

“Cambio di campana” con inaugurazione del nuovo anno sociale al Lions Club di Trapani.

Giorgio Geraci, medico psichiatra e componente del Lions dal 2000, presiederà il club service fino al 2018 subentrando a Giuseppe Di Marco.

Il neo eletto è il 58esimo presidente del club che a Trapani è stato costituito nel maggio del 1959 e che quest’anno compie a livello mondiale 100 anni.

Alla presenza del PID Domenico Messina, del governatore del distretto Lions 108Yb  Vincenzo Spada, del primo vice governatore Vincenzo Leone, del presidente della II circoscrizione Vito Sanci e di numerosi office della circoscrizione, Giorgio Geraci ha sintetizzato il programma per l’anno sociale 2017 – 2018 con un motto d’eccezione che da una seconda interpretazione all’ acronimo Lions: “Lasciamoci Invadere Ogni Notte dai Sogni”.

“Il gruppo del Lions – ha detto Geraci – ha contribuito ad accogliermi in questa città, in cui sono arrivato da Palermo nel 1985, facendomi sentire parte integrante della comunità. Oggi mi sento trapanese per cosciente scelta, pur rimanendo palermitano nella matrice. Da bambino – ha proseguito  – la mia prima lettura, fuori dalle mura domestiche, è stata l’epigrafe sul frontone del Teatro Massimo L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Quella frase è rimasta in me e mi ha costantemente accompagnato. Il benessere dell’uomo e dei popoli passa attraverso l’uso delle arti, tutte le arti che le direttrici mentali conoscono. Il nostro rinnovamento, la nostra evoluzione, l’incontro con il futuro – ha concluso – non può che transitare attraverso le arti, qualunque si scelga di praticare”.

Ed è proprio per affrontare questa nuova esperienza da presidente che Geraci ha chiamato come alleate le arti che di “qualsiasi benessere sono le fondamenta”. Dalla musica alla fotografia, dal cinema ai racconti, dalla scienza all’arte culinaria trapanese, il programma è  ricco di eventi permeati sulla solidarietà.

Ad affiancare il presidente sarà il consiglio direttivo di cui fanno parte Vito Accardo, Corrado Azzaro, Luigi Biondo,  Gianni Cardella,  Eugenio D’Angelo, Tóto Denaro, Peppe Di Marco,  Giorgio Geraci,  Marzio Ingoglia, Salvatore Ingrassia,   Maria Pia Lucentini,  Filippo Mucaria,  Salvatore Mucaria,  Peppe Mura,  Tommaso Nasello, Gaspare Reina, Candida Rubino, Sebastiano Sanci , Vito Sanci e Gianni Scuderi.