Orrù: “Il porto di Trapani ha bisogno di una guida sicura e competente che ne favorisca lo sviluppo”

Da stamane l’Autorità di sistema portuale della Sicilia occidentale – che ha sede a Palermo – ha il suo nuovo presidente. Si tratta di Pasqualino Monti, la cui nomina era stata approvata lo scorso 20 giugno in Senato, dalla Commissione Trasporti, di cui è componente la senatrice trapanese Pamela Orrù.

E proprio la parlamentare trapanese, a lungo impegnatasi nel dialogo con il governo nazionale –  e in particolare con il ministro Delrio – durante l’iter di riforma della portualità italiana, per rappresentare le istanze e le aspettative legate al porto di Trapani, ha voluto augurare “buon lavoro” al neo presidente dell’Autorità di sistema portuale che comprende, oltre a quello di Trapani, gli scali di Palermo, Termini Imerese e Porto Empedocle.

“Rigore, rispetto delle regole, trasparenza e azioni concrete – afferma Orrù – sono ciò che serve per rilanciare nel suo complesso, rispettandone le differenti peculiarità, la portualità, e le economie ad essa legate, della Sicilia occidentale. Il porto di Trapani ha bisogno di una guida sicura e competente che ne favorisca lo sviluppo. Sono certa che Monti, che ha affermato di giudicare la Sicilia un’area strategica per il Paese, saprà realizzare progetti importanti”.

 

SHARE