Tribunale Trapani: Il blogger non diffamò né il senatore grillino né la professoressa Rocca

 

Il blogger Natale Salvo non ha diffamato né il senatore dei “Cinque Stelle” Maurizio Santangelo né la professoressa Sabrina Rocca. A stabilirlo durante l’Udienza Camerale, lo scorso mercoledì 12 luglio, il GIP dott. Caterina Brignone cui la coppia di politici aveva adito con un ricorso lo scorso dicembre.

Già in precedenza il PM Rosaria Penna si era espressa per l’archiviazione della denuncia presentata rilevando, negli scritti di Natale Salvo sul proprio omonimo blog, fatti veri, non offensivi e comunque meritori di pubblico interesse.

Nel “post” del 30 ottobre 2016 che aveva sollevato il malumore di Rocca e Santangelo, Natale Salvo aveva raccontato il percorso politico della professoressa Rocca, dal Partito Democratico per il quale si era candidata a sindaco di Trapani nel 2012, poi attraverso Sinistra Italiana e sino all’avvicinamento al Movimento Cinque stelle il cui leader locale appariva essere il senatore Santangelo.

Il blogger aveva espresso poi una metafora critica che però, per il Pubblico Ministero Penna, era chiaramente «una mera critica per quel che egli ha avvertito essere “un tradimento politico” da parte di Sabrina Rocca, individuata come leader della “sinistra trapanese”».

Nella propria arringa davanti al GIP, l’avvocato Giuseppe Maria Ingrassia che difendeva Salvo, aveva concluso riportando l’ammonimento di Thomas Jefferson: «Quando i politici temono il giudizio dei cittadini c’è Libertà, quando avviene il contrario si va verso la Tirannide». Il GIP dottoressa Brignone, evidentemente, concorda con l’ex presidente americano Jefferson.

 

http://www.natalesalvo.it/non-potevo-crederci-sabrina-rocca-sta-maurizio-santangelo/

SHARE