Bonagia, Una raccolta fondi per recupero antichi vascelli tonnara di Bonagia

-

Sabato 29 luglio a Bonagia andrà in scena la rappresentazione teatrale “Il Signore delle Tonnare”, iniziativa organizzata per raccogliere i fondi necessari per finanziare il recupero gli antichi vascelli della tonnara, da anni in condizioni di degrado e abbandono.

La rappresentazione teatrale si aprirà alle 21.30 nella suggestiva location del piazzale interno della Tonnara di Bonagia. L’evento “Il Signore delle tonnare” è tratto dal libro di Ninni Ravazza che racconta la storia dell’imprenditore Nino Castiglione. L’iniziativa è organizzata dalla associazione “Salviamo le tonnare” con l’obiettivo di raccogliere i fondi per la ristrutturazione  dell’antica flotta lasciata in secco nei pressi del porticciolo di Bonagia. I vascelli ormai sono ridotte a relitti. Alcune sono andate del tutto perdute, come la muciara, la barca del rais. Altre sono piuttosto malconce ma ancora recuperabili,  non per tornare in mare ma per essere musealizzate.

L’associazione “Salviamo le Tonnare”, presieduta da Nino Castiglione, nipote del fondatore dell’azienda che porta il suo nome, è stata istituita proprio per raccogliere le somme necessarie per recuperare i vascelli e chiedere la valorizzazione del patrimonio delle antiche tonnare. Il giovane imprenditore, assieme ad un gruppo di professionisti e cittadini, si è intestato la battaglia per salvare i vascelli e le muciare lasciate a marcire a pochi metri dal mare. La parola d’ordine è raccogliere i fondi necessari per restaurare i vascelli nell’ottica di una loro musealizzazione in loco, proprio nell’area dove si trovano adesso e che l’amministrazione comunale di Valderice guidata dal sindaco Mino Spezia punta a valorizzare. Da qui l’idea di organizzare un primo evento, il “Signore delle Tonnare”, con l’obiettivo di reperire le somme necessarie per ridare dignità alla flotta abbandonata.