Psi, Massimo  Zaccarini: ” Non possiamo consentire a Tranchida di mistificare la storia recente a suo uso e consumo”

L’iperattivismo di Tranchida post elezioni regionali, nella spasmodica ricerca comunque di una collocazione istituzionale, lo ha portato a diventare un fans delle primarie di coalizione. Ne prendiamo atto senza spirito polemico. Queste le parole di

Massimo  Zaccarini, Portavoce provinciale psi che continua dicendo:

Quello che non possiamo consentirgli e’ di mistificare la storia recente a suo uso e consumo. Alle ultime amministrative, il psi, come ricorderanno tutti, chiese a gran voce e per mesi le primarie coalizioni nel centrosinistra.  Proprio il veto di tranchida porto’ un gruppo dirigente debole del PD ericino a rimangiarsi gli impegni assunti e a ripiegare sulle primarie di partito.

Questo sul passato.  Per quanto riguarda il futuro, il psi valutera’ nelle sedi di partito la linea politica da assumere rispetto alla tornata amministrativa di primavera, seguendo sempre lo stesso spartito. Se il PD sara’ disponibile ad una condivisione dei processi politici, e’ del tutto evidente che sara’ il nostro interlocutore privilegiato. Ma se al suo interno prevarranno ancora spinte prevaricatrici sugli alleati, ovviamente, non trovera’ i socialisti disponibili a subire. Il psi non ha candidati da imporre, ma una comunita’ di uomini  e donne che in provincia di Trapani meritano rispetto.
SHARE