Si è Costituito ieri il Tavolo permanente delle professioni tecniche per la Provincia di Trapani.

Si è costituito ieri pomeriggio, presso i locali dell’Ordine degli Ingegneri di
Trapani, il Tavolo Permanente delle Professioni Tecniche per la
Provincia di Trapani.

Ingegneri, Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, Geometri e
Geometri Laureati, Agronomi e Forestali, Periti Agrari, Geologi, Periti
Industriali, si sono riuniti per discutere ed affrontare in sinergia le varie
problematiche che interessano il “mondo delle professioni tecniche” in
Provincia di Trapani.

E’ evidente infatti come il perdurare del periodo di crisi economica, che
interessa principalmente la nostra Regione, abbia avuto forti ripercussioni sul
mondo delle professioni tecniche; innumerevoli sono i settori interessati ed
ancor di più sono i professionisti e le piccole e medie imprese che stentano a
rimanere in attività con le molteplici difficoltà da superare.

Tante sono le problematiche che hanno spinto i vari professionisti a riunirsi
attorno ad un tavolo ma la vera e propria motivazione che ha dato vita al
Tavolo Permanente delle Professioni Tecniche è la voglia di tornare ad essere
protagonisti e professionisti rivalutati e considerati per non subire
passivamente le innumerevoli decisioni legislative che investono i vari settori.

La Pianificazione Paesaggistica e Territoriale, lo stallo economico dell’edilizia, la
trattazione dell’equo compenso per le professioni tecniche, il rilancio
dell’economia trapanese attraverso le infrastrutture ed i trasporti, la
semplificazione amministrativa, le repentine e stravolgenti modifiche legislative
e procedurali, la poca sinergia tra enti pubblici e professionisti del settore;
questi sono i vari argomenti trattati che costituiranno il programma di lavoro
del Tavolo Permanente delle Professioni Tecniche; s’invitano pertanto tutti i
professionisti a voler diventare parte attiva di tale processo di rinascita
mediante la partecipazione presso il proprio ordine o collegio professionale di
appartenenza al fine di fornire nuovi input e riflessioni su cui lavorare.
Si auspica infine il coinvolgimento delle Componenti Amministrative Locali
poiché solo con la collaborazione ed il confronto fattivo tra le parti potranno
gettarsi le basi per una rinascita solida e propositiva per il mondo delle
professioni tecniche, quindi per l’intera collettività.