DOMANI AL VIA L’INFLU-DAY PER LA PROMOZIONE DELLA VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

L’Azienda Sanitaria provinciale di Trapani si mobilita domani in occasione dell’“Influ-day 2017”, la giornata di sensibilizzazione alla vaccinazione antinfluenzale promossa, su tutto il territorio regionale, dall’assessorato regionale alla Salute, nell’ambito della Campagna antinfluenzale 2017-2018, con l’obiettivo di sensibilizzazione l’opinione pubblica sul valore della prevenzione vaccinale antinfluenzale.

Ci saranno  una trentina di punti vaccinazione, sparsi per i comuni della provincia, mentre il camper mobile dell’ASP per le vaccinazioni sosterà a Trapani nella centrale piazza Stazione.

Quest’anno, oltre gli ambulatori vaccinali distrettuali, sono state individuate anche le hall degli ospedali della provincia, dove sono allestiti per questa giornata degli infopoint, dove sarà possibile anche vaccinarsi, dalle 9,00 alle 13,00.

La vaccinazione antiinfluenzale è GRATUITA per tutti i soggetti che hanno compiuto 64 anni, per i soggetti a rischio, come coloro che soffrono di patologie croniche, e per tutte  le categorie di lavoratori addetti a servizi di pubblica utilità  (forze dell’ordine, insegnanti, servizi ai cittadini, front office di uffici pubblici, ecc.), compreso tutto il personale dipendente dell’ASP.

A partecipare all’evento, che è a cura del direttore del servizio Sanità pubblica, Epidemiologia e Medicina preventiva dell’ASP Gaspare Canzoneri, sono state invitati i sindaci, con le amministrazioni comunali e i vertici locali delle forze dell’ordine.

“Dobbiamo mettere in atto tutte le iniziative per l’offerta attiva della vaccinazione– ha spiegato il commissario dell’ASP di Trapani Giovanni Bavetta – e non solo verso tutte le categorie a rischio, perché l’opportunità della prevenzione della salute, personale e collettiva, attraverso la vaccinazione antinfluenzale va colta da tutti i cittadini”.

In co-somministrazione con il vaccino antinfluenzale, sarà offerta anche una dose di vaccino anti-pneumococcico, perché la affezioni all’apparato respiratorio possono portare a complicanze come la polmonite e la bronco-polmonite.

L’attività di comunicazione e promozione della vaccinazione, comprende anche l’affissione di locandine e la distribuzione di depliant informativi in tutti gli ambulatori dei medici di famiglia e dei pediatri di libera scelta e in tutti i presidi  sanitari aziendali e convenzionati della provincia. La vaccinazione infatti può essere effettuata anche presso gli ambulatori dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta.