Lunedì il Il duo Alphorn&Bayan a Trapani con Carlo Torlontano e Massimiliano Pitocco

L’alphorn, conosciuto anche come corno delle alpi, è un lungo corno di legno utilizzato dagli abitanti delle alpi, il bayan, è una fisarmonica a bottoni di origine russa. Entrambi sono strumenti legati a tradizioni e culture popolari e rivivranno lunedì 20 novembre, ore 18.30, nella Chiesa di Sant’Alberto, a Trapani con il Duo Alphorn&Bayan composto da Carlo Torlontano (alphorn) e Massimiliano Pitocco (bayan), per gli Amici della Musica di Trapani.

Carlo Torlontano, considerato uno dei migliori solisti internazionali, si è esibito con il suo Corno delle Alpi in tutto il mondo riscuotendo sempre ottimi consensi di pubblico e di critica. Dopo aver ricoperto per molti anni il ruolo 1° Corno all’Orchestra Sinfonica della RAI, al Teatro di San Carlo di Napoli e al Teatro Lirico di Cagliari, decide di dedicarsi all’attività solistica effettuando una breve tournée in tutta Europa, Asia, Australia e Nord America esibendosi in prestigiose sale da concerto in giro per il mondo.

Massimiliano Pitocco, ha iniziato a 7 anni lo studio della fisarmonica con cui ha vinto numerosi concorsi internazionali, e dopo aver studiato profondamente la filologia barocca, è oggi considerato tra i più importanti esecutori e filologi del mondo per il repertorio di Bach con la Fisarmonica. Ha suonato in importanti teatri di tutto il mondo e collabora con grandi musicisti e attori quali Milva, Bacalov, Morricone, Fedele, Bussotti, Kremer, Piovani, Capossela, Placido, Mastelloni, Riondino, Decaro; ha registrato numerose colonne sonore per film di cinema e televisione e inciso diversi CD.

La sessantacinquesima stagione degli “Amici della Musica” è realizzata con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, della Fondazione Pasqua 2000, il Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani, il Goethe Institut e l’Istituto di Cultura Italo Tedesco di Trapani.