OPERAZIONE “CLEO” CONTROLLI A TAPPETO DELLA GUARDIA COSTIERA SULLA FILIERA ITTICA

Oltre 150 controlli, 80 i militari  impegnati in una imponente attività di controllo sulla commercializzazione dei prodotti ittici, circa 700 chili di prodotto sequestrato, 26 sanzioni amministrative, questo è il bilancio dell’Operazione denominata “CLEO” svolta negli scorsi giorni dalla Capitaneria di Porto di Trapani, in ossequio alle direttive del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e della Direzione Marittima di Palermo.

L’attività si inserisce nell’ambito delle verifiche svolte per il controllo del rispetto della legge nazionale ed europea sulla vendita e distribuzione dei prodotti ittici, a tutela delle risorse ittiche e del consumatore finale che svolge quotidianamente la Guardia Costiera. Le verifiche sono state estese a tutta la filiera commerciale: mercati ittici, le piattaforme di stoccaggio, la grande distribuzione, il commercio al dettaglio e i centri di ristorazione ricadenti nella circoscrizione territoriale marittima (comprendente anche i comuni dell’entroterra).

Numerose le violazioni accertate in materia di etichettatura dei prodotti immessi in vendita nelle piattaforme commerciali, mentre nel settore della ristorazione in alcuni casi è stata accertata la detenzione di prodotti scaduti e pertanto non idonei alla messa in vendita.

Il Capitano di Vascello Franco Maltese, che ha assunto il comando della Capitaneria di Porto lo scorso 10 novembre, ha tenuto a precisare che le verifiche e i controlli svolti dalla Guardia Costiera continueranno nei prossimi mesi senza sosta per garantire il rispetto della legge per la corretta commercializzazione dei prodotti ittici, a garanzia della salute pubblica dei cittadini.