Parte da Calatafimi Segesta l’hashtag #MimmoTuranoAscolta

Parte da Calatafimi Segesta l’hashtag #MimmoTuranoAscolta creato da un gruppo di cittadini che da anni attendono risposte in merito all’ampliamento della strada di collegamento tra lo svincolo di Rincione e Sasi. “Un ingiustizia avvenuta negli ultimi anni inerente all’improvvisa ed ancora inspiegabile sparizione del finanziamento ottenuto per lo Svincolo ” sostengono i cittadini.

Secondo il loro racconto: “Nel 2010 il sopralluogo avviene in una giornata di pioggia torrenziale, alla presenza del presidente dell’ANAS Dott. Di Bernardo, il suo staff tecnico, l’allora Sindaco Ferrara e l’allora Presidente della Provincia Onorevole Turano che voleva assicurare la volontà della Provincia a finanziare l’ampliamento della strada di collegamento tra lo svincolo e Sasi. Il sopralluogo determinava da parte dello staff tecnico un preventivo di spesa di appena 4 milioni di euro. L’esigua cifra preventivata assieme a tutte le altre considerazioni in suo possesso hanno determinato il suo parere favorevole rafforzato anche dalla disponibilità del Comune di Calatafimi di finanziare l’incarico del geologo considerato che l’ANAS non ne aveva in organico. Il progetto superato ogni ostacolo veniva messo in programmazione in attesa dei finanziamenti statali che si attendevano da alcuni anni.

 

FINALMENTE nel 2014 il governo nazionale assegna i finanziamenti per le strade stabilendo la cifra di circa 585 milioni per finanziare l’APQ tra Regione e ANAS che comprendeva l’elenco delle strade da finanziare. In quell’elenco c’era anche lo svincolo Rincione. Per lentezze burocratiche l’APQ ritarda ad essere sottoscritto. Nel frattempo l’assessore alle infrastrutture a cui era demandata la firma dell’Accordo Quadro viene sostituito per divergenze con il Presidente della Regione dall’Assessore Bosco che firma l’APQ in cui era sparito il finanziamento dello svincolo Rincione.

Si rimane allibiti di fronte a questa drammatico finale. I calatafimesi rimangono delusi ed amareggiati di fronte a simili accadimenti, ma ad oggi la speranza torna a riaccendersi.  Il nuovo governo Musumeci è ormai definito e con questo i 12 assessori che andranno ad occupare le rispettive cariche affidate loro. Tra questi 12 entra nel governo regionale Mimmo Turano, che si occuperà di Attività produttive, lo stesso Mimmo Turano che nel 2010 voleva assicurare la realizzazione di questa importante opera che consentirebbe alla città di Calatafimi di essere meno isolata e molto più raggiungibile dal punto di vista logistico ed economico.”

La speranza dei cittadini è che  adesso  l’Onorevole Assessore Turano mantenga il ricordo di quel suo volere e impegno, impegno che ha ribadito anche durante la sua campagna elettorale per queste ultime regionali, e riesca a battersi per Calatafimi Segesta e il re-inseriemento dello svincolo di Rincione all’interno dell’elenco delle strade finanziate nell’APQ tra Regione e ANAS.

Il post con l’hashtag #MimmoTuranoAscolta, che ha abbondantemente superato le 520 condivisioni, rappresenta quindi il grido di quei Calatafimesi che, stanchi di promesse non mantenute e ingiustizie politiche, vogliono veder realizzato all’interno del proprio territorio un’opera che darebbe respiro ad una Città che ha voglia di rialzarsi.

 

 

Condividi: