A Monopoli vince la noia: è 0-0

Il Trapani rallenta a Monopoli cogliendo comunque un punto che gli permette di allungare a nove i risultati utili consecutivi; per il Monopoli è il primo punto conquistato dopo le cinque sconfitte consecutive in campionato. Mister Calori conferma il 3-5-2 con Pagliarulo al centro della difesa e con Steffè nel ruolo di mezzala preferito a Bastoni; i biancoverdi di mister Tangorra (oggi squalificato n.d.r) schierano una formazione a specchio con il tandem offensivo Genchi-Paolucci.

Il primo tempo si apre subito con due occasioni per i granata nei primi 5 minuti: ci prova subito Palumbo che con un tiro dalla distanza che sfiora la traversa, poi è il turno di Murano che, davanti a Bifulco, si fa ipnotizzare dal portiere della formazione pugliese. La prima frazione è racchiusa tutta qui, infatti dopo i due lampi del Trapani succede poco o nulla, con i granata che imbastiscono la propria manovra senza mai trovare la giusta verticalizzazione per il duo Murano-Reginaldo e con il Monopoli che opera in ripartenza lasciando troppo isolato il capitano Paolucci.

Se nella prima frazione la noia e il tatticismo tra le due squadre hanno avuto la meglio, nella ripresa succede esattamente lo stesso; le due formazioni, infatti, non riescono a sbloccare un match inchiodato sullo 0-0 dove gli spunti più interessanti si hanno sulla corsia destra dei granata con il solito Marras che infiamma il match con un duello portato avanti lungo tutta la partita con Donnarumma. Quasi tutta la partita. E’ il 72’ quando lo stesso folletto granata numero 26 commette un’ingenuità reagendo ed andando a colpire Sounas: espulsione e Trapani in 10. Calori corre ai ripari modificando l’iniziale 3-5-2 con un 4-3-2 con Murano affiancato da Evacuo che, pochi minuti prima, aveva preso il posto di uno stremato Reginaldo. Nonostante l’inferiorità numerica sono i granata a condurre il match anche se le occasioni latitano come in tutta la partita. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine del match. Zero emozioni e 0-0 che rispecchia in pieno l’andamento del match.

I granata si fermano sul più bello ma continuano la serie di risultati utili consecutivi; erano otto turni di campionato che il Trapani non terminava una partita senza timbrare il cartellino, dalla sconfitta di Fondi erano ben 20 i gol realizzati dai granata. A Monopoli vince la noia e chissà se Catania e Lecce riusciranno ad approfittare del mezzo passo falso in terra pugliese degli uomini di Calori.

*foto di proprietà del Trapani Calcio