Calori: “Siamo carichi e vogliamo ritrovare i 3 punti”

Dopo il pareggio rimediato a Monopoli, il Trapani di mister Calori affronta il Cosenza reduce da un’ottima vittoria per 4-1 contro la Virtus Francavilla. I granata, dopo i festeggiamenti natalizi con squadra e sponsor in settimana, provano ad avvicinarsi al Lecce capolista: squadra salentina che sarà impegnata nel derby contro il Monopoli. Le squadre arrivano al giro di boa rispettando i pronostici di inizio anno: per il Trapani è sempre aperta la lotta al vertice con Catania e Lecce mentre il Cosenza naviga a metà classifica, con l’ultimo posto utile per entrare ai playoff, momentaneamente occupato dal Bisceglie, lontano solo tre lunghezze.

I granata per la sfida di domani al Provinciale recuperano Silvestri ma perdono per squalifica Marras (squalificato per due turni n.d.r), oltre ai soliti lungodegenti Aloi e Ferretti. Calori ha parlato così oggi in conferenza: “Non so ancora con che modulo scenderemo in campo vista l’assenza pesante di Marras; sicuramente dovremmo fare una partita di spessore perché il Cosenza è una squadra solida e ben costruita. Piano piano stiamo acquisendo il nostro modo di essere, stiamo diventando sempre più un gruppo che ha voglia e fame di far punti e battere l’avversario. I ragazzi devono avere il desiderio di portare a casa il risultato, voglio gente che ha voglia fare, voglia di conquistare ogni settimana i tre punti necessari per raggiungere il nostro obiettivo finale. Oltre ad essere “bellini” dobbiamo essere più ignoranti per vincere gare come quella di Monopoli dove loro si sono difesi in dieci dietro la linea del pallone; bisogna essere bravi a interpretare quel genere di gara e sicuramente su quello dobbiamo migliorare ancora. Chi non ha la volontà di restare a Trapani deve dirlo chiaramente e sicuramente noi non ci opporremmo, la porta è sempre aperta; dubito però che a qualcuno dei miei ragazzi venga il cosiddetto mal di pancia. Voglio un gruppo solido e unito perché sappiamo che dobbiamo pensare partita per partita: pensiamo al Cosenza e non al Lecce”

Mister Braglia, dopo il bel successo di settimana scorsa, è intervenuto in conferenza stampa sottolineando le difficoltà del match di domani in casa dei granata e si è soffermato su alcuni singoli della formazione calabrese: “«Il Trapani è una squadra costruita per vincere, non sono queste le partite che devono cambiarci la stagione ma noi la giocheremo a tremila come ogni partita. Mancherà Marras, è vero, ma non credo che per loro sia un problema sostituire un giocatore così con una rosa così – giocano 3-5-2, raramente 4-3-1-2. Noi dobbiamo continuare a dare problemi agli avversari, la partita di domenica ci ha indicato la strada da seguire, non è quello il problema nostro. Attaccanti? Abbiamo Mendicino e Tutino, i compiti sono chiari, non si cambia nulla perché non c’è nulla da cambiare. Noi abbiamo un ragazzo del ’96 che è Palmiero, Loviso è un signor professionista che avrà le sue occasioni, a volte mi dispiace quando sta fuori, un giocatore forte ed una persona per bene. Perina? Stanno facendo un buon lavoro, a me non piace sacrificare spesso Saracco perché non è nemmeno giusto, parlerò con Pietro e decideremo».

In questa stagione il Trapani non ha mai sbagliato una partita al Provinciale, mentre il Cosenza è riuscito a battere fuori casa il Catania (in Coppa Italia): sfida apertissima con i granata alla ricerca del decimo risultato utile consecutivo ma soprattutto alla ricerca di 3 punti fondamentali in ottica promozione.

*immagine di proprietà del Trapani Calcio