Calori in vista del derby: “Dobbiamo dare tutto e rialzarci subito dopo la sconfitta contro il Cosenza”

Dopo lo scivolone interno di domenica scorsa contro il Cosenza, il Trapani cerca il riscatto contro il Siracusa di mister Bianco reduce da uno scialbo 0-0 nel derby contro la Sicula Leonzio. Sono 61 le partite disputate tra le due formazioni con un incredibile equilibrio: 21 vittorie granata, 20 pareggi e 20 vittorie del Siracusa; nella partita d’andata il Trapani si impose 1-0 con un gol di Murano dopo un’avvincente partita a suon di emozioni. Siracusa sconfitto, seppur ai rigori, anche nella sfida di Coppa Italia del 21 Novembre.

I granata, reduci dalla prima sconfitta interna stagionale contro il Cosenza, cercano di rialzare la testa e rimettersi all’inseguimento delle due formazioni che le stanno sopra in classifica: Catania e Lecce, infatti, nell’ultimo turno hanno approfittato della sconfitta del Trapani e hanno allungato in classifica grazie alle vittorie rispettivamente contro Rende e Monopoli. Calori ritrova Marras sulla corsia destra (ridotta la squalifica, n.d.r) ma perde Steffè, Pagliarulo e lo squalificato Palumbo; proprio per la squalifica del numero 20 granata, dovrebbe ritrovare posto nell’undici titolare il francese Taugourdeau, finora oggetto misterioso del mercato estivo. Proprio sul francese in settimana ha parlato il direttore Salvatori escludendo la sua possibile cessione nel mercato di gennaio: “Escludo categoricamente la cessione di Taugourdeau nel mercato di gennaio, il giocatore non ci ha chiesto la cessione e noi non vogliamo privarcene. Ricordiamo che non ha espresso tutto il suo potenziale perché è stato infortunato per parecchio tempo”.

Nella conferenza della vigilia Calori ha presentato così la sfida di domani: “Abbiamo vissuto una settima difficile sotto vari aspetti. Pensiamo al Siracusa anche se sappiamo che dopo ci sarà il Lecce; il Siracusa ha sesso giocato con il 4-2-3-1 anche se nell’ultimo periodo ha anche provato la difesa a 3. Dovremmo ricorrere alla nostra forza fisica e mentale per cercare di portare i tre punti a Trapani. Non so ancora se cambieremo modulo, dovrò vedere; mi interessa che la squadra giochi bene e bisognerà essere più cinici del solito sotto porta. Sul mercato dovremmo cercare di anticipare sicuramente qualcosa visto che cominceremo prima degli altri in virtù della sfida di Coppa Italia che ci vede impegnati il 14 Gennaio. Il Siracusa è una squadra che costruisce il gioco da dietro con i difensori, dobbiamo essere bravi a pressarli alti; sarà una partita delicata e difficile e non dovremmo sottovalutarla.”

Mister Bianco, dopo il pareggio senza gol nel derby contro la Sicula Leonzio, dove i suoi hanno sprecato numerose palle gol, cerca una vittoria contro i granata che permetterebbe al Siracusa di andare a -1 dalla terza posizione occupata proprio dal Trapani. In vista del derby la formazione aretusea dovrebbe schierare un 4-2-3-1 con Vittorio Bernardo (nato a Erice, n.d.r) unica punta supportato da Catania alle sue spalle.

Sfida bellissima quella che va in scena al “De Simone” di Siracusa, dove le due formazioni si giocano molto di più dei semplici tre punti in palio. Il Trapani deve assolutamente provare a vincere per avvicinarsi al big match della settimana dopo contro il Lecce con un altro spirito; match che varrà, seppur solo a Dicembre, una gran fetta di campionato…

*foto di proprietà del Trapani Calcio