Elimos, “chi più alto sale, più lontano vede”

Quattro su quattro. Una vittoria ottenuta al tie-break alla prima giornata e poi, chiunque si fosse trovata davanti la banda di coach Di Stefano, non ha avuto scampo. 11 punti in classifica e primato in solitaria. Distante di una lunghezza la Pallavolo Erice, a 10 e che conta il miglior attacco con 354 punti messi a terra. Quello dell’Elimos però è il classico giusto mix di atlete esperte con giovani vogliose pronte a mettersi in gioco settimana dopo settimana, senza mai perdere la giusta motivazione. Le ragazze granate, in termini di statistiche, vantano il numero maggiore di set vinti, 12, e il minore di quelli persi, 2. A consolidare l’unione di queste ragazze, in più, un valore che la maggior parte delle volte è determinante per la vittoria di un campionato: la difesa. Fontana e compagne, infatti, hanno concesso agli attacchi avversari solo 189 punti, due in meno dell Shark Volley. Ovvio che c’è tanto da lavorare ancora, soprattutto in fase d’attacco, ma è chiaro che l’Elimos Trapani non vuole lasciare nulla al caso.

A proposito di attacchi, il prossimo weekend arriverà al “PalaCardella” la Polisportiva Marsala Volley, soli tre punti in classifica arrivati nel turno appena passato contro il Progetto Volley, e che vanta il secondo miglior attacco del torneo con 287 punti fatti.