Il M5S al voto online anche per la Provincia di Trapani

-

Nonostante le votazioni per il Parlamento siano previste per il 4 di Marzo, le Camere sono ad oggi sciolte e le forze politiche si stanno organizzando sui territori per l’imminente tornata elettorale.

Piaccia o non piaccia il Movimento5 Stelle fa parte a pieno titolo della vita politica nazionale ed assurge a serio pretendente per la formazione del prossimo Governo.

Così il Movimento 5 Stelle con le sue “Parlamentarie”, che hanno visto una sostanziale novitá con una significativa apertura alla società civile, prova a sparigliare il mazzo e a stravolgere il metodo utilizzato dai partiti da decenni, cercando di ostacolare la politica stantia,  influenzata dai vecchi Ras del voto.

Il sistema è molto peculiare, prevede una votazione Online ed è volto, secondo le intenzioni del Movimento, a salvaguardane il principio fondante : accorciare la distanza tra la Democrazia rappresentativa ed i cittadini.

Quanto questo obiettivo sia stato o sará raggiunto in  futuro, è esercizio intellettuale che lasciamo ai nostri lettori, ma ci limitiamo in questa sede a rilevare la differenza di metodo proposto che permette a chiunque, previa iscrizione online al portale Rousseau, di poter esercitare 3 preferenze sui propri rappresentanti alla Camera dei Deputati e 3 preferenze per il Senato della Repubblica.

Coloro i quali, al termine Delle votazioni che si terranno online il giorno 16 Gennaio e il giorno 17, avranno più voti nelle c.d. Parlamentarie, saranno inseriti di diritto nelle liste in quota 5 Stelle, e potranno diventare Portavoce del Movimento.

A detta di chi scrive, a prescindere dalle connotazioni ideologiche e politiche , è auspicabile per il Territorio di Trapani che la rappresentanza in Parlamento di persone che possano spendersi per il nostro territorio sia più ampia possibile, anche in quota 5 Stelle.

Tra i 400 nomi di papabili circa, solo per la Sicilia occidentale,   che si sono proposti sul portale grillino spicca senza dubbio il Portavoce al Senato uscente Maurizio Santangelo, fedelissimo della prima ora del progetto politico ideato da Beppe Grillo e ripropostosi per il suo secondo, ed ultimo, mandato presso il Senato.

Presso il Movimento a Trapani trapela fiducia per una sua riconferma tra i candidati, all’insegna della continuità, che i vertici Grillini hanno inteso pubblicamente come elemento positivo, probabilmente per l’incertezza della novitá dettata dall’ignoto.

Dello stesso tenore,  presso lo stesso Collegio di Trapani, la giovane portavoce uscente dalla Camera dei Deputati Chiara di Benedetto, di Cinisi è vista come una delle favorite alla riconferma.

Rumors provenienti dagli stessi ambienti stellati nel Trapanese concordano nel ritenere che le candidature dotate di reale affermazione online, siano quelle di due storici attivisti del Movimento:

Il primo, Vincenzo D’Onofrio, ha dalla sua un lungo percorso all’interno del Movimento, che lo ha visto protagonista sin dalla sua nascita in qualità di fondatore ed organizzatore del MeetUp a Trapani, elementi che contribuiscono a renderlo una delle persone più papabili, anche al di fuori del capoluogo,  all’interno del vasto collegio in cui concorrono gli aspiranti candidati alla Camera.

Il secondo è Pietro Valenti, un giovane che ha avuto modo di candidarsi con il Movimento per le Amministrative a Trapani ed ha scelto, con la sua candidatura su Rousseau per un posto alla Camera,  di mettere a disposizione le sue competenze per il territorio in cui vive e lavora, come Esperto di Comunicazione e Marketing per un’importante azienda vitivinicola del Trapanese.

Questi e tanti altri i profili che, tramite la piattaforma Rousseau, potranno essere votati online, previa visione dei profili e dei curricula dei candidati.
Fare una scelta consapevole, per Trapani, è opportuno per evitare che si possa disperdere la possibilità di avere  rappresentanti che portino avanti le istanze di un territorio che ha quanto mai necessità di un rilancio immediato.

 

Oscar Ferreri

Condividi: