Il Trapani non sa più vincere e la Sicula fa bottino pieno: al “Massimino” finisce 1-0

-

Black-out totale. Il Trapani si ferma ancora e non approfitta dello scontro diretto tra Lecce e Catania; allo stadio “A. Massimino” la Sicula Leonzio si impone 1-0 con un gol di Russo al minuto 68. Tra campionato e Coppa Italia i granata non vincono da sei partite collezionando la miseria di 3 punti nelle cinque giornate di campionato disputate. Dopo la vittoria nel derby contro il Catania, la formazione di Calori ha avuto un’involuzione netta e preoccupante ed ha visto Lecce e Catania allontanarsi sempre di più.

Calori conferma il solito 3-5-2 con la novità Corapi in regia e Palumbo-Bastoni ai suoi lati; la formazione di Diana schiera un 4-3-3 con Arcidiacono costretto ad uscire per infortunio al 34’. Nella prima frazione la Sicula parte meglio e al 18’ sfiora il vantaggio con Foggia che non approfitta del retropassaggio suicida di Marras e spara altissimo. Il Trapani non riesce a trovare le punte e gli unici grattacapi per la difesa della Sicula Leonzio li creano Bastoni al 22’ e Murano al 33’ che sprecano e mandano alto da ottima posizione. Sul finire del primo tempo i granata sfiorano il vantaggio con Murano che, al limite dell’area, spara un bolide che si spegne di poco sopra la traversa.

Nella ripresa il Trapani parte molle e la Sicula prova ad approfittarne schiacciando i granata nella propria metà campo; su un corner della formazione bianconera Furlan smanaccia una traiettoria velenosa e manda sopra la traversa. Al 64’ il Trapani si fa vedere in avanti con Reginaldo che, da posizione defilata, centra il palo esterno per un nulla di fatto; sembra il preludio al vantaggio degli uomini di Calori che al 66’ si vedono strozzare l’urlo in gola da Narciso che compie un’autentica prodezza a tu per tu con Bastoni. Nel miglior momento del Trapani passa la Sicula Leonzio: cross dalla destra di Bollino e Russo è bravissimo a trafiggere Furlan con un gran colpo di testa. 1-0 al 68’. Da quel momento in poi, il Trapani non riesce più a rendersi pericoloso in avanti nonostante l’ingresso in campo di Evacuo, Steffè, Drudi (esordio in maglia granata, ndr) e Minelli. Proprio il numero 21 granata nel finale è protagonista di un brutto fallo e finisce la sua partita anticipatamente.

Il Trapani non sa più vincere e perde ancora strada dalle due formazioni che la precedono; la Sicula Leonzio coglie una vittoria fondamentale per la salvezza e centra i 3 punti che in casa mancavano dal 28 Ottobre. Servirà un cambio di rotta netto per il Trapani, anche se l’obiettivo promozione sembra ormai impossibile…

*foto di proprietà del Trapani Calcio

Condividi: