Trapani, I truffatori dei gioielli colpiscono ancora

Ancora una truffa dei gioielli falsi a Trapani. La vittima è una signora quarantenne P.G. a cui hanno portato via 140 euro per un anello di nessun valore. Dopo essersi resa conto della truffa perpetrata ai suoi danni la vittima ha sporto denuncia.

Uguale come in altri casi del genere il modus operandi. La signora è stata avvicinata da un giovane nei pressi del Santuario della Madonna, racconta di essere finlandese, gli mostra la carta d’identità. Il giovane gli chiede aiuto dicendole che doveva imbarcarsi ma che non ha più contanti, le dice anche che ha delle pietre preziose da vendere e tra queste un anello. Mentre chiacchierano si avvicina una seconda persona che vuole aiutare il giovane anzi si offre per pagare la metà del costo dell’anello venendo incontro alla signora.

Quest’ultima  si mostra titubante capisce che qualcosa non va, l’uomo allora chiama un gioielliere o almeno quello che la vittima del raggiro immagina che sia. Ecco entrare in azione il terzo complice della banda.

Quest’ultimo (il finto gioielliere, ndr) racconta la signora in lacrime, arriva con una lente ingrandimento e dopo avere analizzato l’anello, ne attesta la veridicità – si tratta di un gioiello vero, in platino – saluta e si allontana. Quindi la signora, che dovrebbe girare andare via, mette mano invece al portafoglio e da i soldi pattuiti al giovane presunto finlandese, che le da l’anello e sparisce assieme al complice.