Pallacanestro Trapani, serve una svolta contro Napoli

-

Ripartire. Obbligatoriamente da domani. La Pallacanestro Trapani, domani al PalaConad, riceverà Napoli. I ragazzi di coach Ducarello sono chiamati necessariamente ad una reazione, e farlo in casa sarebbe l’ideale per continuare la corsa ai play off.

Daniele Parente (assistant coach Lighthouse Trapani): “Napoli ha cambiato entrambi gli americani e l’allenatore e con il nuovo assetto è diventata una formazione competitiva. Ciò è dimostrato dalle ultime due partite dove hanno perso di poco a Latina ed hanno vinto in casa contro Siena. Oltre i due americani, Nikolic e gli italiani hanno alzato il loro livello di gioco. Sarà una partita dura sotto ogni aspetto ma in noi c’è la grande voglia di tirarci fuori da questo periodo di difficoltà”.

Brandon Jefferson (play Lighthouse Trapani): “Stiamo attraversando un momento di difficoltà e nelle ultime partite non siamo riusciti ad esprimerci ai nostri livelli. E’ necessario provare a mettere tutto alle spalle senza farci schiacciare dalla pressione. Domani giocheremo contro una squadra reduce da una bella vittoria che deve vincere a tutti i costi per provare a credere alla salvezza. Da parte nostra, però, abbiamo bisogno di conquistare i due punti, prima di tutto per ritrovare un po’ di fiducia e di entusiasmo e poi per sbloccare la classifica”.

I CONVOCATI:
Brandon Jefferson, Andrea Renzi, Filippo Testa, Marco Mollura, Davide Fontana, Stefano Bossi, Nenad Simic, Gabriele Ganeto, Stefano Spizzichini, Kenneth Viglianisi, Jesse Perry.

Condividi: