TRAPANI, ART. 1-MDP LEU SI STRUTTURA PER AFFRONTARE IL VOTO DEL 4 MARZO E LE SFIDE FUTURE. LUNEDÌ GRASSO A MARSALA

Dal coordinamento provinciale di Art.1-MDP rinnovato l’impegno in queste settimane che ci separano dal 4 marzo a sostegno del progetto politico e della lista “Liberi e Uguali con Pietro Grasso”, all’interno della quale, come è noto, confluiscono MDP, Sinistra Italiana e Possibile. Questo quanto stabilito nel corso di una riunione che è servita a dare una più puntuale organizzazione al Movimento che, anche in questa provincia, vede aumentare ogni giorno il consenso.

Sul piano più strettamente politico sono sempre più numerosi i cittadini che riconoscono nella lista “Liberi e Uguali” l’unico progetto politico in grado di riportare al centro della vita politica e sociale del Paese i grandi temi del nostro tempo: istruzione, lavoro, diritti, ambiente, fisco, welfare, giustizia, digitalizzazione, agricoltura, cultura, turismo e pace. Le nostre proposte hanno l’obiettivo di riconquistare la fiducia di tutti quegli elettori di sinistra che, a causa delle politiche messe in campo in questi anni dai governi guidati dal PD a trazione renziana, hanno preferito disertare le urne oppure affidare il loro voto alla rabbia inconcludente del Movimento 5 Stelle. È questo il vero modo per fermare la destra fascista e razzista che, come dimostrano i fatti di Macerata, avanza anche nel nostro Paese.

Al maggiore consenso che arriva dai cittadini bisogna rispondere con una diversa organizzazione interna, per questo è stato deciso di costituire un comitato esecutivo (o ufficio di coordinamento) che coordinerà tutte le attività di Art.1-MDP in provincia, non solo durante la campagna elettorale. Il comitato esecutivo oltre che dal coordinatore Leandro Bianco e dal tesoriere Antonio Gandolfo, rispettivamente di Mazara del Vallo e Trapani, risulta composto dal trapanese Filippo Salerno, dal marsalese Fabio D’Anna, dall’alcamese Francesco Cucchiara e dal partannese Antonino La Tona. Infine è stato deciso, sempre ai fini organizzativi, di nominare dei referenti per ogni comune della provincia in cui Art. 1 è presente, i quali a loro volta dovranno dare vita ai coordinamenti cittadini. I referenti comunali sono: Filippo Salerno (Trapani), Vincenzo Campo (Favignana), Diego Sugamele (Erice), Giuseppe Culcasi (Custonaci), Salvatore Spagnolo (Buseto Palizzolo), Francesco Cucchiara (Alcamo), Fabio D’Anna (Marsala), Vincenzo Reina (Mazara del Vallo), Giovanni Cascio (Castelvetrano), Nicola Clemenza (Partanna), Marianna Manzo (Salemi), Michele Petrusa (Salaparuta) e Antonino Culmone (Poggioreale). Attraverso questo tipo di organizzazione sarà possibile affrontare al meglio l’imminente scadenza elettorale e radicare sempre più il Movimento nel territorio in vista delle sfide future.

E intanto c’è già un primo importante appuntamento che vedrà non solo Art. 1-MDP, ma tutta la sinistra che aderisce a “Liberi e Uguali”, riunirsi il prossimo Lunedì a Marsala per incontrare il Presidente Grasso e i candidati della lista all’interno dei due collegi che riguardano la provincia di Trapani.