“E intanto il tempo se ne va..”

E intanto il tempo se ne va tra i sogni e le preoccupazioni”. Un piccolo stralcio di un grande successo firmato Adriano Celentano che sembra riecheggiare all’interno dell’Unione Maestranze. I sogni, quelli di vivere nuovamente i giorni più intensi del trapanese con la Settimana Santa che culminano con la Processione del Venerdì Santo dei Misteri. Se da una parte si scorge una visione onirica dei Misteri fatta di un’esasperante attesa, dall’altra persistono quelle che sono delle lecite preoccupazioni circa lo svolgimento del corteo.

All’interno dell’Unione, infatti, come (purtroppo) capita non si riscontrano cori unanimi. Non è stato ancora reso noto il percorso della Processione, sebbene ieri tutte le Maestranze si siano riunite. Ciò che è certo è il ritorno alla Via Fardella con sosta in Via Marsala. La proposta dell’itinerario adesso passa tra le mani delle autorità competenti a cui spetterà la decisione della conferma o di apportare delle parziali modifiche come già successo lo scorso anno a pochi giorni dal Venerdì Santo. Ritardi su ritardi che non giova a nessuno: dal lavoro maniacale dei singoli gruppi, alla cittadinanza tutta. Un motivo che testimonia di quanta chiarezza ci sia bisogno nell’Unione Maestranze, che di unità ha veramente poco e nulla.

Aria tesa dunque destinata a diventare serena solo in prossimità della Settimana Santa, salvo poi sfociare nuovamente in scontri da cui pare non si potrà scorgere mai un punto di incontro definitivo che soddisfi tutti.