Calori: “Vincere per riportare entusiasmo a tutta la città”

E’ una vigilia strana a Trapani, ricca di tensione e preoccupazione per le ultime vicende che hanno riguardato il comandante e patron del Trapani Vittorio Morace. Nonostante ciò la squadra deve ritornare alla vittoria dopo l’ultimo scialbo pareggio per 0-0 in quel di Caserta; al “Provinciale” domani arriva la Paganese. Sarà il terzo incontro stagionale tra le due compagini, visto che già si sono sfidate in Coppa Italia con il successo 6-0 dei granata e nella sfida di andata finita 0-0 con un rigore sbagliato di Murano.

Al Trapani mancheranno Murano, Dambros, Ferretti, Aloi e lo squalificato Palumbo; probabile quindi un 3-5-2 con Corapi in regia affiancato da Bastoni e Scarsella. In avanti dovrebbero partire dall’inizio Evacuo e Polidori. Delle possibili scelte iniziali e del delicato momento dei granata ha parlato mister Calori in conferenza: “E’ una partita importante, dobbiamo interpretarla bene e cercare di fare bottino pieno perché sarà una partita complicata. Dopo la vittoria con il Catania ci è mancato qualcosa per essere al vertice, nonostante ciò dobbiamo ripartire e ritornare a fare i risultati prima di quella vittoria nel derby; dobbiamo fare il possibile per arrivare più in alto e ottenere molti punti e poi a Maggio vedremo dove saremo arrivati. Il nostro obiettivo non cambia e non è mai cambiato: dobbiamo cercare di vincere ogni partita e vi assicuro che ci abbiamo provato sempre e ci proveremo sempre; bisogna aggiungere qualcosa e deve cambiare qualcosa soprattutto per quanto riguarda la finalizzazione: dobbiamo cercare di sbloccare prima le partite. Nonostante le assenze di Murano e Dambros, in avanti ho quattro attaccanti che possono partire tutti dall’inizio, sia Campagnacci che Polidori stanno mettendo minuti nelle gambe in allenamento e hanno le stesse chance di Minelli ed Evacuo. Proviamo diverse cose in settimana e a volte in partita manchiamo nell’ultimo passaggio e nella determinazione, sicuramente lì dobbiamo migliorare. Dobbiamo essere noi a riportare entusiasmo nella città dopo tutte le ultime notizie che hanno un po’ demoralizzato non solo la piazza ma la città in generale.”

La Paganese ha collezionato 9 punti nelle ultime 8 partite di campionato riuscendo a fermare la capolista Lecce sull’1-1 il 10 Dicembre. Al momento la classifica non sorride agli uomini di mister Favo che si ritrovano al 17mo posto in classifica con soli 23 punti racimolati in 24 giornate di campionato. Recuperati in extremis Scarpa e Della Corte.

Vincere per riaccendere una piccola fiammella di speranza promozione. Vincere soprattutto per la piazza e per la gente scossa dagli ultimi avvenimenti  non piacevoli. Vincere per tornare a inseguire Catania e Lecce che sembrano avere un passo, o anche due, in più dei granata…

*foto di proprietà del Trapani Calcio