Furti nelle scuole, gli studenti chiedono maggiori controlli e tutela

In 800 si sono trovati ieri mattina  davanti la Prefettura di Trapani.

Studenti degli Istituti Superiori Ximenes e Scientifico, Nautico, Magistrale e Calvino, tutti Istituti Superiori, accomunati da una serie di furti.

I ragazzi hanno organizzato il sit in dopo una serie interminabile di furti perpetrati ai danni delle scuole da loro frequentate. Furti ai distributori di snack, ma non solo furti di grondaie, computer, termosifoni.

Furti iniziati nei mesi scorsi e che ancora continuano. Alla fine stanchi hanno messo in atto un sit in, pacifico. Una delegazione di studenti è stata ricevuta dal prefetto Darco Pellos, c’erano anche i rappresentanti delle forze dell’ordine.

I ragazzi hanno chiesto maggiori controlli e tutela. Hanno anche chiesto che vengano sistemate le telecamere di sorveglianza che si trovano nei pressi delle scuole prese di mira dai ladri, un sicuro deterrente.

Il Prefetto ha rassicurato i ragazzi: ci saranno maggiori controlli mentre proseguiranno le indagini.