Valderice-Balestrate 0-3. Il racconto del match

-

Difficile, anzi complicato essere soddisfatti dopo uno 0-3 subìto, soprattutto se nell’arco dei 90′ le difficoltà create agli avversari (i secondi in classifica) sono state molteplici. Eppure dal tris di firma del Balestrate, il Valderice esce ancor più consapevole dei propri mezzi anche perché la classifica, in termine di play off, è cortissima.

Tornando a quanto successo Domenica, primo quarto d’ora di gioco molto gradevole da vedere. Al 20′ il vantaggio ospite, complice un infortunio della retroguardia valdericina con lo scivolone di Di Napoli spalanca il tu per tu di Parisi contro Vulpetti, saltato e costretto a raccogliere il pallone in fondo al sacco dopo il tocco a porta vuota di Graziano. La reazione valdericina arriva al 20′, quando Battiata pesca al centro dell’area Basciano toccato, ad avviso dei locali, irregolarmente. Il pari cercato e sperato del Valderice non arriva nemmeno al 30′ con Catalano che calcia alto da buona posizione. Il raddoppio, che suona tanto come una beffa, giunge al 38′: un lancio lungo, partito dalla difesa, trova Parisi che sul filo del fuorigioco si invola verso la porta trafiggendo ancora Vulpetti.

Inizio di ripresa arrembante del Valderice che ha difficoltà con la mira: due volte Catalano spreca, prima sfiorando il palo, successivamente facendosi ipnotizzare dal portiere. Al 56′ scambio tra Parisi e Valenti che, al termine di un contropiede, realizza lo 0-3. Valanga di occasioni che passano dai piedi di Catalano, Corso e Reina ma non è Domenica. Al Valderice rimane l’amaro di non aver concretizzato nemmeno una chance che avrebbe quanto meno reso più effervescente lo sviluppo della gara. La prossima giornata il derby contro il San Vito, quasi un’ultima chiamata per non perdere il treno che porta ai play off.

Condividi: