Paceco, non basta la buona volontà. Al “Provinciale” passa il Portici

-

Ennesima partita dai mille rimpianti del Paceco che, nella 26^ giornata, sciupa una ghiotta occasione per ridurre il gap con lo Sport Palazzolo, che occupa l’ultimo posto utile per i play out. Al “Provinciale” il Portici esce vincitore grazie ad un 1-2 maturato al termine di una partita aperta ed in bilico fino al triplice fischio. Merito degli ospiti quello di aver saputo concretizzare le palle gol costruite; eppure era stata del Paceco la prima chance disponibile per passare in vantaggio al 5’ con una palla uscita di pochissimo a lato. Al 18’ la sblocca però il Portici con Maggio, partito in sospetto fuorigioco secondo i rossoargento, mette a sedere Noto e appoggia in fondo al sacco. Il Paceco trova però la forza di rialzarsi e pareggiare i conti al 27’ con un’autorete da parte di Albanese, che devia in gol un’azione ben sviluppata da Terranova e Di Piedi. L’abbraccio di tutti a mister Di Gaetano, colpito in settimana da un grave lutto per la perdita della madre. I locali trovano nuova verve dopo il pari e, al 32’, sfiorano la rimonta con Colace che fallisce clamorosamente il punto del 2-1 a tu per tu col portiere. In chiusura di primo tempo, doppia risposta dal baby Noto che in altrettante circostanze evita il nuovo vantaggio ospite su Konatè.

Nel secondo tempo succede poco sotto il profilo delle occasioni, almeno all’inizio dei secondi 45’. Bisogna attendere il 62’ per un’occasione degna di nota con Maggio che centra il palo e Noto a riagguantare la sfera nel rimpallo. Pochi minuti dopo però lo stesso aggio aggiusta la mira e non perdona, proprio quando il Paceco stava ridisponendosi in campo dopo il doppio cambio che aveva visto l’ingresso di Yoboua e Di Peri. Doccia gelata per i ragazzi di Di Gaetano che non riescono a creare delle nitide possibilità per un ritorno al pareggio. Di Pedi fa tutto bene all’84’ ma non trova alcuna deviazione amica in area. Finisce tra i rimorsi ricorrenti di un’intera stagione. Il tempo stringe, otto le giornate al termine come otto le lunghezze di distanza dal Palazzolo. Il prossimo turno il Paceco se la vedrà in trasferta contro la Nocerina, seconda forza doccia torneo.

Condividi: