Calori alla vigilia: “Freddi e cinici per continuare la striscia positiva”

-

Il Trapani cerca la quinta vittoria nelle ultime cinque partite. Al “Provinciale” arriva il Bisceglie di mister Mancini, arrivato da poco sulla panchina pugliese dopo l’esonero di Zavettieri e in serie positiva da ben quattro partite. Dopo la bella e sofferta vittoria in trasferta sul campo del Catanzaro, i granata hanno recuperato punti sia sul Catania che sul Lecce, entrambe bloccate dal pareggio rispettivamente dalla Sicula Leonzio e dal Matera.

L’ultima partita ha portato degli strascichi in casa granata: mancherà infatti il match winner della scorsa partita Evacuo che, ricordiamo, si è fatto espellere per un intervento piuttosto dubbio ai danni di un avversario esattamente 2 minuti dopo aver siglato il gol che alla fine è valso i tre punti. Oltre al bomber numero 9 mancheranno Dambros, Ferretti e Bastoni tutti alle prese con i rispettivi infortuni.

Mister Calori ha presentato così la sfida di domani: “Sono cambiate tante cose e siamo riusciti a ritrovare la continuità che avevamo perso. Sicuramente dobbiamo essere più cinici e dobbiamo spingere forte per vincere ogni singola partita; i miei devono stare sull’attenti perché posso fare sempre dei cambi, anche tattici e proprio per questo devono farsi trovare tutti pronti. Il Bisceglie non è una sfida facile, è una squadra equilibrata e molto ordinata che non concede molto spazio agli avversari e riparte con giocatori veloci e rapidi e dobbiamo essere noi bravi a trovare gli spazi per poterli colpire. Per noi è fondamentale vincere domani, se i miei non hanno la pressione giusta, gliela metto io personalmente. Non dobbiamo avere fretta nel trovare il gol, dobbiamo giocare con criterio e ordine così come abbiamo fatto a Catanzaro dove in 10 abbiamo trovato una vittoria fondamentale; dico sempre ai miei che bisogna essere freddi per portarla a casa. Anche chi non sta al 100% deve dare tutto anche se per pochi minuti, l’importante avere senso di squadra e di gruppo. Mancherà Evacuo ma dobbiamo essere bravi a sopperire alla sua mancanza; devo ancora scegliere chi giocherà davanti e sto valutando varie alternative. Voglio che ai miei ragazzi venga detto “bravi” solo alla fine del campionato e non ora perché ancora non abbiamo fatto nulla. Per quanto riguarda le critiche dei tifosi le capisco ma non le comprendo, penso che ci sia una cultura, un modo di essere del tifoso del Trapani che critica la squadra per non essere deluso alla fine, anche giustamente; credo però che bisogna lasciarsi andare e farsi indirizzare dalle emozioni perché il calcio è bello per questo.”

Il Bisceglie, come sottolineato da mister Calori, arriva da quattro risultati utili consecutivi nei quali ha ottenuto ben 8 punti sui 12 a disposizione. La squadra pugliese torna a giocare una partita al “Provinciale” dopo ben dieci anni; era infatti la stagione 2007/2008 e le due squadre si contendevano l’accesso alla finale playoff d’Eccellenza. In quell’occasione la spuntò la compagine granata che s’impose per 2-1 grazie alle reti di Carbonaro e della bandiera granata Nino Daì.

I granata alla caccia del pokerissimo di vittorie che permetterebbe, almeno per un giorno, di portarsi a meno quattro dalla capolista Lecce impegnata nel monday night sul difficile campo del Cosenza ammazza-grandi. Nove giornate al termine e campionato che entra nella fase clou con ben tre incontri nel giro di una settimana che chiariranno le reali ambizioni degli uomini di mister Calori.

*foto di proprietà del Trapani Calcio

Condividi: