Le ambulanze 118 della provincia sono in stato di abbandono Macaddino (Uil Fpl Trapani): “Intervengano i vertici Seus per ripristinare sicurezza”

“I mezzi di soccorso del 118 in provincia di Trapani sono in uno stato di quasi totale abbandono. Non si può rimanere ad aspettare che accada il peggio”. Il segretario generale della Uil Fpl Trapani Giorgio Macaddino torna a evidenziare lo stato di fatiscenza dei mezzi di soccorso impiegati nel Trapanese.

“Il grande senso di responsabilità degli autisti soccorritori – spiega Macaddino – ha permesso finora di lavorare prendendo in consegna mezzi non del tutto sicuri, consapevoli che era una condizione emergenziale. Adesso sembra essere diventata una prassi consegnare mezzi che sembrano ambulanze, ma non lo sono. Vi sono ambulanze con più di 170.000 km, altre in cui addirittura mancano componenti, altre ancora con i supporti per bombole d’ossigeno rotti, i cassetti per farmaci e attrezzature mediche fatiscenti ed altro ancora”.

E conclude: “Siamo fermamente convinti che i vertici della Seus sono all’oscuro di tutto ciò. Chiediamo il loro intervento al fine di rendere il servizio 118 efficace ed efficiente, ma soprattutto sicuro”.

Condividi: