Giorgio Grammatico, il cordoglio delle realtà sportive locali

Tentare di salvare la vita altrui a costo di sacrificare la propria. Si tratta di eroi che valicano l’ordinario per farlo diventare straordinario con la vulnerabilità però di essere normali. Giorgio Grammatico incarnava tutto questo a pieno, agli occhi dei tanti a coloro i quali ha dato il suo quotidiano aiuto, agli occhi del figlio con il quale Lunedì ha trascorso la Festa del Papà. E sì, perché Giorgio, per amor paterno, aveva scelto di restare accanto al figlioletto; il turno maledetto spostato che sarebbe terminato alle 20 di ieri. Alle 21.02 veniva accertata la morte di Dario Ambiamonte, collega di 40, e di Giorgio, appunto, di 37.

La notizia inizia a circolare vertiginosamente su Facebook: il social network diventa un muro del pianto, misto a sgomento e rabbia per coloro che hanno avuto il privilegio di viverlo. Grammatico era molto conosciuto per i suoi trascorsi calcistici: tante le amicizie  nate in campo ma mantenute al di fuori del rettangolo. Attaccante, ha militato nel Trapani Calcio dal 2000 al 2004 in Eccellenza. E Poi, tra le altre: Valderice, Marsala, Fulgatore. Il mondo dello sport locale non è rimasto inerme all’inname tragedia. Il Trapani Calcio ha diffuso subito un comunicato di cordoglio, e a ruota il Custonaci, il San Vito, Dattilo, oltre le già citate ex squadre con cui ha militato.

Morire per fare il proprio dovere è ingiusto. Giorgio il suo dovere l’ha fatto ma ci ha lasciati troppo presto. Mi legano a lui cari ricordi, tra i banchi di scuola e sui campi di calcio. Era un ragazzo di animo nobile, di grande spessore umano. Ieri sera l’ha dimostrato per l’ennesima volta, se mai ce ne fosse ancora bisogno. Anche lo sport, ieri, ha perso un grande uomo. Ad maiora, Giorgio“. Questo il messaggio di Giulio d’Alì Solina, presidente Asd Cinque Torri Trapani.

Dolore e vicinanza ai famigliari manifestato anche dal volley: “La Polisportiva Elimos Trapani si unisce al dolore dei familiari per la prematura scomparsa dell’ Amico Giorgio Grammatico, grande uomo nello sport ma soprattutto nella vita.
Con commozione esprimiamo le nostre più sentite condoglianze
”.

Nato calcisticamente nel Trapani Calcio, dai Pulcini alla prima squadra in Eccellenza, Giorgio ha trasmesso la passione del pallone al figlio, tesserato presso la Scuola Calcio granata che ha sospeso le attività fino alla prossima settimana, in segno di rispetto.