Pallacanestro Trapani, Parente: «C’è rammarico per l’approccio sbagliato»

«Ci aspettavamo una partita come questa: nervosa ma corretta». E’ il commento subito dopo il derby perso dalla Pallacanestro Trapani ad Agrigento. 64-62 il risultato finale.  «Complimenti ad Agrigento che ha condotto per 33 minuti ed ha vinto con merito. Il nostro rammarico è quello di avere regalato i primi 15 minuti agli avversari con un approccio sbagliato. Nonostante questo i ragazzi con abnegazione sono riusciti a rientrare giocandosi un finale punto a punto». 

I padroni di casa partono in quarta sorprendendo Trapani che non riesce a trovare le chiavi del match. Nell’ultimo quarto, però, i ragazzi di Parente, grazie alla difesa, ricuciono lo strappo e riescono anche a portarsi in vantaggio. In un ultimo minuto in cui entrambe le squadre ricorrono al fallo sistematico, Agrigento è più precisa e vince con merito nonostante Bossi abbia avuto tra le mani la palla della potenziale vittoria. La Moncada manda 4 giocatori in doppia cifra, Trapani 5. Agrigento raggiunge Trapani a quota 26 punti in classifica ma non riesce a ribaltare la differenza canestri.

Granata sempre sotto, ad eccezione dell’ultima frazione in cui Jefferson firma il sorpasso temporaneo sul 52-54; continui capovolgimenti per una gara che nel primo tempo sembrava aver preso una determinata direzione. Bossi avvia il controsorpasso sul 57-58, il quale poco più tardi porterà a -1 il Trapani con un 2/2 dalla lunetta. Pepe fa 1/2 dal libero; Bossi, sulla sirena, fallisce la possibilità del pari e Agrigento si aggiudica i due punti.

IL TABELLINO

MONCADA AGRIGENTO-LIGHTHOUSE TRAPANI 64-62 (23-17; 39-28; 52-45; 64-62)

Moncada Agrigento: Savoca ne, Rotondo ne, Cannon 12 (5/9; 0/2), Evangelisti 6 (1/4; 1/5), Cuffaro, Williams 9 (1/2; 3/10), Zilli 10 (4/8), Ambrosin 14 (3/4; 2/3), Pepe 13 (4/8; 1/6), Lovisotto.

Allenatore: Franco Ciani. Assistenti: Luigi Dicensi.

Lighthouse Trapani: Jefferson 11 (1/4; 2/9), Bossi 13 (3/8; 1/4), Renzi 10 (3/7), Testa, Fontana n.e., Ganeto 17 (3/5; 2/6), Mollura, Viglianisi 1 (0/1; 0/2), Perry 10 (2/4; 1/2), Simic.

Allenatore: Daniele Parente. Assistenti: Gregor Fucka, Fabrizio Canella.

Arbitri: BOSCOLO NALE ENRICO di CHIOGGIA (VE); RAIMONDO WILLIAM di ROMA (RM); NUARA SALVATORE di SELVAZZANO DENTRO (PD).

 Spettatori: 1000 circa