Calori: “Testa bassa e pedalare verso il traguardo”

Dopo la bella e sofferta vittoria ottenuta fuori casa contro il Rende, i granata ospitano il Matera quarto in classifica ma staccato di ben 13 punti dal duo Catania-Trapani e reduce da ben 12 punti nelle ultime sei partite disputate.

Il Trapani, dopo le dimissioni in settimana di Vittorio Morace come presidente della società, vuole continuare a vincere per avvicinarsi sempre di più al Lecce capolista che, nelle ultime partite, ha perso quasi tutto il vantaggio che aveva accumulato durante la stagione. Calori dovrà reinventarsi la difesa visto le assenze per squalifica di Silvestri e Drudi e le non perfette condizioni fisiche di alcuni dei suoi.

Il mister ha presentato così la sfida: “Ci siamo rifatti sotto al Lecce e di questo siamo contenti anche se diffido molto dell’euforia che tutto ciò può portare. Affrontiamo una squadra che prova sempre a fare la partita, dal canto nostro noi dobbiamo continuare a pedalare a testa bassa e cercare di vincere più partite possibili da qui alla fine. Le ultime partite le abbiamo vinte tutte tranne il pareggio interno col Bisceglie che a mio avviso è stata una delle migliori prestazioni stagionali che abbiamo fatto. Siamo tornati ad essere cinici, siamo più squadra e abbiamo maggiore consapevolezza dei nostri mezzi. Dobbiamo sempre puntare al traguardo perché solo così potremmo dare tutto quello che abbiamo. Vedo i ragazzi dentro al progetto al 100% e so che chiunque scenda in campo dà il massimo per aiutare il compagno e la squadra. Poche squadre giocano male in questo girone e il Matera non è una di queste, ha il suo gioco consolidato anche se cambia spesso modulo e interpreti. Da qui alla fine ci aspettano sei battaglie che dobbiamo vincere, sicuramente quella con il Catania è una partita di cartello ma come detto prima dobbiamo provare a vincerle tutte”. Infine Calori ha voluto ricordare così Emiliano Mondonico scomparso ieri: “Saluto un grande collega e mi stringo al dolore dei familiari. Mi è sempre stato simpatico per il suo modo di fare e di essere, un po’ diverso, un po’ istrionico. Quando ci incontravamo era sempre un piacere parlare con lui di calcio”.

I precedenti al Provinciale tra le due squadre sorridono ai granata con 5 vittorie contro le 3 del Matera e soli 2 pareggi. All’andata la sfida fu al cardiopalma, con il Trapani avanti di tre lunghezze e recuperato fino al 3-3 finale. Appuntamento domani alle 14.30 per una sfida bellissima che potrebbe rilanciare il Trapani alla corsa promozione, aprendo strade che fino a qualche partita fa sembravano definitivamente chiuse…

*foto di proprietà del Trapani Calcio