INIZIATE LE MANIFESTAZIONI DEL PROGRAMMA “NON TI SCORDAR DI ME”

-

Hanno preso il via le iniziative di Non Ti Scordar di me, la settimana della memoria istituita dal Comune di Erice, in collaborazione con Libera, Associazione nomi e numeri contro le mafie, in memoria di Barbara Rizzo, Giuseppe e Salvatore Asta, vittime della strage mafiosa di Pizzolungo del 1985.

Il primo appuntamento è andato in scena in un gremitissimo Teatro Ariston di Trapani con la rappresentazione teatrale “PRIMA CHE SIA NOTTE – Nove ninne nanne per mandare a dormire la mafia”, con testi di Alessandra De Vita; Riadattamento e drammaturgia di Alessandra De Vita – Massimo Pastore; Coreografie di Patrizia Lo Sciuto.

Protagonisti della rappresentazione teatrale sono stati 30 alunni delle scuole ericine che nei mesi scorsi hanno preso parte al laboratorio teatrale presso le stesse scuole.

Il secondo appuntamento è in programma domani, giovedì 5 aprile presso l’Auditorium “Santa Chiara” del Seminario Vescovile alle ore 9,30, con la premiazione della terza edizione del concorso giornalistico “Santo della Volpe” in collaborazione con FNSI, ORDINE DEI GIORNALISTI, USIGRAI, ARTICOLO 21 e LIBERA INFORMAZIONE rivolto agli studenti delle scuole superiori. Al termine della premiazione l’incontro dibattito su “L’informazione utile contro le Mafie e la corruzione” a cui interverranno Beppe Giulietti, presidente della Fnsi, Vittorio Di Trapani, segretario Usigrai, Lorenzo Frigerio direttore di Libera Informazione.

 

Condividi: