IL CENTRO-DESTRA SI COMPATTA CON…….GALLUFFO

Un sussulto d’orgoglio e dal centro (politico) qualcosa si è mosso; anche “pesantemente”. Dal cilindro del centro è infatti sbucata fuori l’immagine dell’avv. Vito Galluffo, notissimo legale, con un passato di amministratore comunale a Palazzo D’Alì nelle file del PSI, nel quale ha sempre militato.

Della sua candidatura si era fatto cenno nelle scorse settimane per cadere repentinamente nell’oblio, poi, nella serata di ieri, dopo l’ennesima riunione, forse raccogliendo quell’allarme dell’avv. Salvo D’Angelo, è stato il “vecchio” collega Vito Galluffo a raccoglierne il testimone.

Lo ha fatto con un post sulla solita pagina di facebook ( segno dei tempi, ormai i comunicati stampa sono quasi spariti ndr) nel quale motiva la sua decisione per la “insopprimibile e non più rinviableesigenza di concorrere a ridare dignità alla <politica> e alla nostra amata ( un po’ di retorica ci vuole anche da questa parte ndr) città di Trapani”.

Si appella all’orgoglio, alla TRAPANESITA’ ( ilmaiuscolo è suo ndr) e detta le linee del suo progetto: confronto con il territorio e le sue intelligenze; soluzioni collegiali; rigore etico, morale, politico e professionale degli eventuali futuri amministratori” e chiude con l’apparente strano invito ai candidati di “dare e darsi alla Politica e non viceversa”. Rimane il dubbio del perché e a chi avesse rivolto questo ammonimento.

Questo comunque il quadro di una novità che, sicuramente, mette in discussione molte certezze di ieri, come testimoniano i numerosi ( decine e decine ) messaggi di approvazione che si sono riversati sulla sua pagina elettronica. Rimangono da chiarire molti punti, a cominciare dagli schieramenti: abbiamo già detto della provenienza socialista di Galluffo; sicuramente troverà l’appoggio dell’on. Nino Oddo che in questo modo completa la rottura a sinistra con il PD il cui sodalizio sembrava inizialmente voler ricostruirsi a Trapani.

Ma gli altri partiti e movimenti chi sono: centro o anche destra? Sappiamo già che alcuni esponenti della destra erano fin da subito dirottati verso Tranchida, torneranno indietro? Difficile! Poi l’ultimo onterrogativo, forse il più importante: il sen. D’Alì, Forza Italia, hanno deciso da che parte stare ?

Lo scopriremo nei prossimi giorni, forse nelle prossime ore. La discesa in campo di Galluffo, questo è certo, spariglia il quadro che sembrava già deciso a favore dell’attuale presidente del consiglio comunale di Erice ed ex Sindaco della vetta.

                                                                                                        Aldo Virzì

Condividi: