FESTA DELLA LIBERAZIONE:IN RICORDO DEL SACRIFICIO DI PIETRO ERMELINDO LUNGARO, MARTIRE DELLE FOSSE ARDEATINE

L’Amministrazione comunale di Erice e  l’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, ancora una volta saranno insieme per ricordare il significato della data del 25 Aprile che l’Italia dedica alla Sua liberazione dal nazifascismo.

Quest’anno, la Festa della Liberazione  assume un valore particolare ricorrendo il 70esimo anniversario dell’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana. Riaffermarne i valori fondamentali riconducibili a quelli dell’Antifascismo, della Pace, dell’Uguaglianza, ancora oggi risulta indispensabile in un momento storico in cui arrivano pericolosi segnali di messa in discussione di tali principi.

L’Amministrazione comunale di Erice, con il Sindaco Daniela Toscano, e l’ANPI insieme ai cittadini si ritroveranno il 25 Aprile, alle ore 10,30  in Via Pietro Ermelindo Lungaro (Casa Santa), dove è posta la lapide che ricorda il sacrificio di Pietro Ermelindo Lungaro, l’eroe antifascista trapanese trucidato nella strage nazista delle Fosse Ardeatine. Nel nome di Lungaro, ricordiamo  tutti i partigiani che hanno sconfitto il fascismo ed il nazismo dando al Paese la democrazia e la Costituzione.