Tra pochi giorni sarà il 25 Aprile, data storica che ricorda la fine della barbarie del nazifascismo

Tra pochi giorni sarà il 25 Aprile, data storica che ricorda la fine della barbarie del nazifascismo, la fine della guerra, ma soprattutto il ricordo degli eroi partigiani che hanno riconquistato al Paese la democrazia. E’ festa nazionale. In tutto il Paese questa giornata viene ricordata con manifestazioni pubbliche e con la deposizione di corone su lapidi, monumenti o altro dedicate ai caduti della Resistenza. Quest’anno è anche l’anno celebrativo, il 70esimo, dell’entrata in vigore della Costituzione Italiana.

L’Anpi, comitato provinciale insieme ai circoli presenti nel territorio organizza,  in alcuni casi in collaborazione con le amministrazioni comunali, numerose  manifestazioni che ricordano queste giornate. Ricco il programma nella città capoluogo e nella contigua Erice: si comincia la vigilia, il 24 pomeriggio all’accademia  di belle arti Kandisij, con una manifestazione che avrà principali protagonisti la rete degli studenti, aperta alla cittadinanza. Insieme allo storico prof.

Renato Lo Schiavo parleranno del significato della giornata “Festa della Liberazione”, ma anche della Costituzione. L’indomani appuntamento alle 10 in Largo Martiri della Libertà che si apre sulla Via Orfani, per partecipare alla breve manifestazione organizzata dal comune di Trapani; poi alle 10.30, ANPI e Amministrazione comunale di Erice saranno nella Via Pietro Ermelindo Lungaro, per l’ormai storico momento di ricordo dell’eroe Lungaro trucidato alle Fosse Ardeatine. Con Lungaro verranno ricordati tutti i partigiani che hanno dato la loro vita per donarci la libertà e la democrazia.

Manifestazioni analoghe in ricordo della giornata si svolgeranno a Marsala, Alcamo,Valderice, Salemi, Mazara del Vallo, Calatafimi, Favignana.