TRANCHIDA PREOCUPATO PER I TAGLI AI TRASPORTI

260

In piena campagna elettorale, Giacomo Tranchida, candidato sindaco, non si lascia sfuggire l’occasione per intervenire sul problema dei trasporti pubblici, raccogliendo l’allarme lanciato dai sindacati e dall’amministratore dell’ATM su un possibile ulteriore taglio da parte del governo regionale dei fondi per il trasporto pubblico locale. All’ATM di Trapani questo, come denunciato dai sindacati, significherebbe un taglio di circa un milione di euro con conseguente riduzione delle linee urbane.

 

” Il TPL (trasporto pubblico locale), a Trapani come nelle grandi città, è un servizio essenziale per i cittadini  – dice Tranchida – soprattutto per le fasce economicamente e socialmente  più deboli” e aggiunge “ può e deve diventare anche un servizio di offerta/mobilità alternativa per i turisti”. Tranchida che ritiene “comprensibili questioni di bilancio” ( qualcosa simile ad una giustificazione ndr) “tagliare anche i trasferimenti al Trasporto Pubblico Locale”, conclude la sua dichiarazione con “ l’auspicio di un sentito e felice ripensamento da parte del governo regionale”.

Insomma, smessi i panni del barricadero Sindaco di Erice indossa quelli “più gentili” del candidato sindaco di Trapani che ha tra i suoi sostenitori il leader dell’ Udc, on. Mimmo Turano che del governo regionale fa parte come assessore alle attività produttive.

A.V.