Si chiama DEMOS è il simbolo che “nasconde” il PD

Ed eccoli i dirigenti locali del PD, costretti da Tranchida a non utilizzare il loro simbolo, costretti ad appoggiare la sua candidatura “nascosti” in una lista civica. Anzi, in più liste civiche.

Come scrive il segretario del circolo di Trapani del Partito Democratico in una nota ufficiale: “ oltre che ospitare diversi iscritti nelle varie liste composte direttamente dal candidato ( Tranchida), sarà presente un’unica lista di chiaro riferimento democratico dove confluiranno le migliori risorse del partito e che avrà l’orgoglio di essere lista trainante e punto di partenza per il nuovo corso del centro sinistra trapanese”.

Un centro sinistra costretto a nascondersi non pare proprio edificante, rimane da sapere se anche la base è d’accordo con le decisioni prese dalla dirigenza.

La nuova lista si chiama DEMOS, che ovviamente richiama il logo d’origine del partito, contiene appunto una grande D ed il ramoscello d’ulivo; da quanto viene annunciato nel  comunicato il logo richiama nei colori il logo dei Giovani Democratici. Insomma, una finzione per contentare chi in queste settimane tiene in mano le redini di un partito che nel passato ha avuto una grande storia.

A.V.