Tentata rapina a Trapani: gioielliere mette in fuga i quattro ladri

Attimi di paura questa mattina a Trapani nella gioielleria “Rosso Corallo” di Platimiro Fiorenza. Intorno alle 11.15 quattro malviventi hanno tentato una rapina e lo stesso proprietario ha rischiato parecchio; uno dei malviventi era infatti armato di pistola. I ladri sono entrati in azione a bordo di una Fiat Panda bianca, risultata dopo attente indagini, rubata nel capoluogo siciliano.

Tre dei quattro malviventi sono entrati nel locale, mentre il quarto è rimasto fuori il locale per fare da palo; i tre entrati, due uomini e una donna sui 30 anni con accento italiano, dopo aver mostrato interesse per un anello esposto, hanno aggredito la moglie del proprietario Fiorenza e hanno tentato di trascinare la povera vittima in uno stanzino col chiaro intento di chiuderla dentro. Tutto il marasma all’interno del locale non è passato inosservato al maestro Fiorenza, in quel momento impegnato in laboratorio con un dipendente, che ha ingaggiato uno scontro con i banditi.

Nonostante uno dei tre fosse in possesso di una pistola, i malviventi sono stati allontanati dal locale e sono fuggiti a piedi verso la Villa comunale Margherita facendo perdere le loro tracce. Dopo l’allarme dato dai proprietari sono intervenute le Forze dell’Ordine che hanno sequestrato la Fiat Panda e in seguito hanno trovato, a Piazza Vittorio Emanuele, una borsa nera con all’interno delle fascette, che probabilmente servivano per legare la donna.