Un successo la sesta edizione della Egadi Swim race, gara di nuoto tra Levanzo e Favignana

Si è svolta domenica, nelle acque tra Levanzo e Favignana, la sesta edizione della Egadi Swim Race, gara di nuoto organizzata dall’Associazione Extrema con il patrocino del Comune di Favignana e dell’Area Marina Protetta “Isole Egadi”. Ben 96 gli atleti al nastro di partenza, provenienti da tutta Italia e da diverse parti dell’Europa (Germania, Malta, Lussemburgo). La gara, con partenza da Levanzo e arrivo al Faraglione di Favignana, è stata rinviata da sabato 9 a domenica 10 giugno, a causa delle condizioni meteo marine.

Ma anche domenica, nonostante un inizio ottimale, al centro del canale tra le due isole i nuotatori sono stati investiti da una corrente fortissima, che li ha scarrocciati di circa 500 m in direzione di Marettimo. L’intervento dell’organizzazione, supportata da 17 imbarcazioni tra cui i mezzi della Capitaneria di porto e dell’Area marina protetta, a permesso che fossero tutti messi in sicurezza e che potessero continuare questa gara, una piccola grande avventura in mare, concludendola in 89.

Primo classificato assoluto il palermitano Fabrizio Cavataio, categoria Under 23, in 52’ e 42’’; secondo il romano Marco Millefiorini, categoria M50, in 53’ e 03’’; terzo, dal Lussemburgo, Catalin Cosma, in 55’ e 24’’, in ex aequo con il palermitano Alessandro Migliore. Tra le donne, prima Silvia Giammanco, in 1h 23’ 46’’, seconda Milena Barbieri, di Brescia, in 1h 33’ e 16’’, davanti a Nadia Montini, sempre di Brescia (M45), in 1h 41’ e 47’’.

Ogni anno sono sempre di più i nuotatori che vogliono partecipare a questa competizione unica: quest’anno tra i protagonisti anche Elia Terzo, un nuotatore giovanissimo di appena 14 anni che si è cimentato con successo nella traversata.

“Una bella iniziativa – commenta Stefano Donati, direttore dell’AMP – che siamo orgogliosi di supportare sin dai suoi inizi. Un bell’esempio di come la tutela del mare possa coniugarsi anche con i grandi eventi sportivi, a contatto diretto con la natura, senza impatto alcuno”

“All’area marina protetta, ed alla capitaneria di porto vanno i ringraziamenti dell’organizzazione – dichiara Mauro Giaconia di Extrema Asd – per il supporto dato durante la manifestazione. Edizione impegnativa, come del resto sono le gare in mare, ma che dà grande soddisfazione a partecipanti e organizzatori. Certamente confermato l’appuntamento al prossimo anno per una nuova edizione della gara!”

Favignana, 11 giugno 2018 l’Ufficio Comunicazione dell’AMP Isole Egadi