Campioni made in Trapani: Marco Tumminello sarà un giocatore dell’Atalanta

Oggi, 14 Giugno, è il giorno dell’inizio del Mondiale russo. Noi italiani ce lo gusteremo dal divano da attori non protagonisti. Oggi, 14 Giugno, però è il giorno in cui un trapanese ripartirà da una nuova realtà calcistica, alla ricerca del prossimo Mondiale di calcio, quello del 2022 che si terrà in Qatar. Stiamo parlando di Marco Tumminello, attaccante classe 1998, che domani firmerà con l’Atalanta ma con la sua Trapani nel cuore.

Secondo quanto riportato da Gianlucadimarzio.com, Marco sosterrà le visite mediche a Bergamo per poi firmare con la “Dea”. 5 milioni di euro che la società bergamasca verserà nelle casse della Roma, che potrà esercitare il diritto di recompra a 10 milioni nel primo anno, a 13 dalla stagione successiva ancora. Un altro colpo in prospettiva da parte dell’Atalanta che dimostra l’attenzione verso i giovani promettenti italiani: Mattia Caldara, dal prossimo 1 Luglio alla Juventus, che verrà sostituito da uno tra Gianluca Mancini (1996) e Alessandro Bastoni (1999), già di proprietà dell’Inter. Passando per Bryan Cristante, fresco di arrivo alla Roma.

Tumminello arriva da una stagione sfortunata con il Crotone: oltre alla retrocessione dei pitagorici, Marco ha subìto un grave infortunio al legamento del crociato che lo ha tenuto lontano dai campi per sette mesi. Nonostante ciò, dal punto di vista personale, si è regalato un ottimo finale di stagione con due reti: una al Chievo, l’altra al Napoli che si sommano alla prima di inizio anno proprio contro l’Atalanta.

Adesso lo attende l’ “Atleti Azzurri d’Italia” ed esultare sotto la curva a suon di “Papu Dance”…anzi, a colpi di “Tummi Dance”.