ERICE: VASSALLO SEGNALA PROBLEMI LA SINDACA NON RISPONDE

L’incipit è piuttosto pesante: “da mesi segnalo con interrogazioni, richieste scritte e orali etc, alla Sindaca e al comandate dei vigili urbani  una serie di problemi, con in alcuni casi situazioni critiche, che se non risolte potrebbero anche ledere il diritto alla salute dei cittadini”. Così scrive il consigliere comunale di Erice Giuseppe Vassallo che aggiunge: “ interrogazioni alle quali non è mai stata data alcuna risposta. Promesse verbali di intervento alle quali non sono seguiti i fatti”. Stanco di questi silenzi il consigliere Vassallo ha deciso di rivolgersi alla stampa per segnalare “una palese violazione di dovere istituzionale. Il Sindaco è deputato alla tutela primaria del diritto alla salute e all’incolumità dei cittadini. Questa amministrazione comunale è latitante, la Sindaca Daniela Toscano, è la sua conclusione, risponda a me per un dovere istituzionale, ai cittadini di Erice che ritiene di rappresentare”.

Ma quali sono i problemi sollevati da Vassallo e che non hanno ottenuto, così afferma, risposta? Sono tanti, la maggior parte dei quali riguardano la sicurezza nelle strade. Si comincia con la Via A. De Stefano, chiede venga risolto il problema della viabilità e la presenza di fili elettrici scoperti che mettono a rischio la salute, soprattutto dei bambini. Mettere dossi limitatori di velocità nella Via Simeto ( San Cusumano). Ripristino delle strisce pedonali mancanti in tutto il territorio ericino, ma anche risolvere il contenzioso che vede contrapposta l’impresa incaricata di ripristinarle  e l’amminnistrazione comunale. Gli ultimi problemi sollevati e senza risposta riguardano la petizione per  l’illuminazione pubblica nella via Morgantina e l’attenzione per la palazzina di proprietà del comune di Via Ciullo D’Alcamo che continua ad essere pericolante nonostante le segnalazioni.

VAB