Dott.ssa Iracani annuncia: “Il Trapani Calcio farà la serie C, ma l’ipotesi cessione è ancora valida. Chiunque sia interessato realmente si faccia avanti”

Fare chiarezza per chiarire ben poco. E’ questa la sintesi della conferenza stampa fiume della dott.ssa Iracani e del sindaco Giacomo Tranchida presso la sala stampa del “Provinciale” gremita di giornalisti. Conferenza che ha permesso ai tifosi di tirare un sospiro di sollievo, ma che ha lasciato molti interrogativi sulla programmazione della stagione che verrà e sulla ventilata ipotesi di cessione del club.

A prender la parola per prima è stata la dott.ssa Iracani che ha illustrato gli ultimi mesi, e in particolar modo l’ultimo, contrassegnati da grande incertezza e preoccupazione per il futuro del club: “A Gennaio il presidente Morace ha iniziato a cercare acquirenti per la vendita della società e, in maniera abbastanza repentina, avevamo raggiunto un accordo per la cessione con una società partenopea. Al momento della riunione, però, suddetta società non si è presentata e abbiamo dovuto ricominciare le nostre ricerche. Stavamo anche subendo una truffa quando una società si è interessata all’acquisto sfruttando il nome di due avvocati romani che erano completamente ignari della vicenda. Ho letto nomi e società che da noi non si sono mai presentate, creando una confusione totale. Il gruppo Todaro ha formalizzato un’offerta che però è fuori da ogni logica finanziaria e quindi, pur non scartandola definitivamente, l’abbiamo accantonata.”

“L’iscrizione al campionato è stata una decisione presa dopo lunghi momenti di riflessione, e mal che vada, se non si riuscisse a trovare un acquirente, la squadra farà un campionato di serie C puntando alla salvezza; per alzare l’asticella abbiamo bisogno di fondi e di imprenditori che siano realmente interessati. La società è una società sana e il valore di vendita è minimo (30.000€). Se la squadra è realmente importante e il futuro del club interessa a qualcuno, questo qualcuno si deve fare avanti concretamente.”

Il sindaco Tranchida ha aggiunto: “Sono qui per poter sollecitare tutti gli imprenditori interessati a farsi avanti concretamente. Ho parlato con alcuni imprenditori come Panfalone, Bulgarella e siamo ancora in contatto, vedremo…”.

Sul piano tecnico la dott.ssa Iracani ha fatto il punto: “Devo ringraziare il direttore Polenta che ci sta aiutando sia nelle cessioni dei giocatori, che nella costruzione del settore tecnico per l’anno prossimo anche se il suo contratto è scaduto il 30 giugno. Speriamo di poter continuare insieme a lui. Per quanto riguarda Calori è ancora tutto incerto, pensiamo prima a risolvere la questione societaria e poi discuteremo…”.

Le nubi sembrano non allontanarsi da Trapani. Il futuro del club sembra meno tetro rispetto al recente passato, ma nonostante ciò la preoccupazione dei tifosi è ai massimi storici.