Valderice, la versione del Presidente Messina sul “caso Trapani”

Non si è fatta attendere la replica del Presidente del Valderice Calcio Giuseppe Messina sulla posizione di Roberto Trapani. Il numero uno della società neroverde è intervenuto ai nostri microfoni. Ecco la sua versione: “Leggendo l’articolo pubblicato da questa testata rimango un po’ basito poiché ho sentito il giocatore, il quale ha affermato che non era a conoscenza di aver rilasciato queste dichiarazioni”.

E poi: “Sto sentendo il giocatore ogni giorno, da quando abbiamo appreso tramite raccomandata da parte dell’amministrazione federazione della sua richiesta di svincolo. Trapani ha dichiarato che tale reclamo non rappresenta uno sgarbo alla società che ha cucito nel cuore, ma solo ed esclusivamente perché ha avuto la possibilità di eseguirlo facendolo solo per sentirsi più libero o – aggiunge – forse per innalzare il suo ego di grande calciatore che ha richieste da diverse società. E’ vero che ci sono state delle divergenze, così come è veritiero che la società si è mossa per poter chiarire la situazione. Un caro amico dice sempre che la verità sta sempre nel mezzo e le colpe della fine di un matrimonio vanno ripartite in egual misura. Roberto Trapani è una bandiera del Valderice e lo resterà anche qualora decidesse di andar via. E’ un punto fermo del nostro progetto e stiamo cercando di trattenerlo, andando incontro a chi ogni giorno cerca di metterci il bastone tra le ruote: forse perché non si accetta che a Valderice c’è un grande progetto supportato da fatti reali”.

Situazione intricata in casa Valderice, alla ricerca di una soluzione univoca.